Storie Web martedì, Aprile 23
Notiziario

L’andata degli ottavi di finale di Europa League col Lisbona sarà anticipata al 5 marzo. Perché? C’è un’altra squadra portoghese in lizza, il Benfica, che la precedenza. Dettaglio che ingarbugliato il calendario della ‘dea’.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Il sorteggio degli ottavi di finale di Europa League ha messo nei guai l’Atalanta che si ritrova con un calendario intasato, folle per la sequenza di partite (4 in 10 giorni) che può spostare gli equilibri in campionato, caotico anche alla luce del fatto che trovare un incastro per eventuali spostamenti e recuperi è praticamente impossibile. La ‘dea’ deve recuperare la gara di Serie A con l’Inter (rinviata per la Supercoppa italiana) ed è ancora in corsa in Coppa Italia (tra il 3 e il 24 aprile è impegnata nel doppio confronto con la Fiorentina).

A rendere tutto più complicato è la data dell’andata in Coppa con lo Sporting da giocare a Lisbona. Non è questione meramente sportiva (i portoghesi sono arrivati secondi nello stesso girone degli orobici) ma di tipo logistico che mette la squadra di Gasperini spalle al muro. Non potrà essere disputata il 7 marzo ma andrà anticipata al 5.

Perché? In Europa League c’è anche un’altra squadra della capitale lusitana, il Benfica, che rispetto alla connazionale conserverà lo slot europeo del giovedì in virtù di un migliore piazzamento in campionato. Per esigenze di ordine pubblico a fare un passo indietro saranno Sporting e Atalanta, che nei primi giorni di marzo affronterà un tour de force durissimo sia per la portata degli avversari sia per le sfide così ravvicinate.

Le possibili avversarie di Milan, Roma e Atalanta nel sorteggio degli ottavi di Europa League

Il calendario dell’Atalanta dopo il sorteggio
25 febbraio (ore 20.45) Milan-Atalanta
28 febbraio (ore 20.45) Inter-Atalanta
3 marzo (ore 18.00) Atalanta-Bologna
5 marzo (orario ancora da definire) Sporting Lisbona-Atalanta

È si rispettata la distanza di 48 ore tra le partite ma il cortocircuito si verifica tra Atalanta-Bologna del 3 marzo e la trasferta in Portogallo del 5. E non che nei giorni precedenti la situazione sia migliore. Tra il 25 e il 28 febbraio i bergamaschi devono affrontare Milan e Inter. Pochi giorni dopo la ‘dea’ incrocerà un’altra avversaria di rango: quel Bologna che culla il sogno di agganciare la zona Champions.

Immagine

La squadra di Gasperini avrà un paio di giorni al massimo (forse 3, in caso di anticipo al sabato) per tirare il fiato e recarsi in Portogallo: da testa di serie, infatti, gioca l’andata in trasferta. Sulla carta non sembra esserci alternativa né una finestra temporale tale da ipotizzare un rinvio a data da destinarsi. Per adesso non ci sono spazi in calendario per riprogrammare l’evento poiché l’Atalanta ad aprile ha il doppio confronto con i toscani in semifinale di Coppa Italia.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.