Storie Web sabato, Aprile 13
Notiziario

La vicenda di Gabriel Ohnmatch ha scosso il mondo dello sport brasiliano, il racconto della mamma è tremendo. Era passata a casa del figlio per prendere vestiti sporchi da lavare: “Ho pensato che non mi avesse sentito quando sono arrivata”.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Gabriel Ohnmatch aveva le cuffie nelle orecchie, era sdraiato sul divano. Sembrava dormire. Quando sua madre, Fátima, s’è avvicinata e ha provato a svegliarlo ha fatto la macabra scoperta: il figlio 23enne, pattinatore di velocità su ghiaccio, era morto. Lo ha trovato nella sua abitazione di Sciaffusa, in Svizzera. Al momento sono note le cause del decesso, una prima versione dei fatti ha lasciato filtrare l’ipotesi dell’infarto. Cosa lo abbia provocato è una delle cose da chiarire e fa parte di una vicenda tanto tristissima e dolorosa anche per le circostanze.

Per la mamma è stato tremendo. Nel racconto fatto ai media brasiliani, ha spiegato che s’era recata dal suo ragazzo per prendere vestiti che avrebbe lavato a casa. La narrazione dei fatti è tanto lucida quanto tragica, fa accapponare la pelle la sola immagine della donna che, una volta entrata nell’appartamento, si accorge che il figlio, immobile, è senza vita.

“Il rapporto forense ha specificato che non c’è stato alcun furto o qualcosa di simile in casa. Gabriel era sdraiato con le cuffie, quindi ho pensato che non mi avesse sentito quando sono arrivata. Mi sono avvicinata e ho notato che era senza vita. E non aveva ferite. Ho pensato fosse stato colto da un infarto”.

Sofia Goggia show in Coppa del Mondo di sci: l’azzurra trionfa nella discesa libera di Altenmark

Gabriel Ohnmatch era di padre tedesco e madre brasiliana. A 15 anni fece la scelta di vita e di carriera: decise che avrebbe rappresentato il suo Paese (il Brasile) nonostante alla nascita fosse stato registrato in Germania. Ha gareggiato a livello internazionale tra il 2015 e il 2017 e la sua presenza è stata fondamentale sia per l’organizzazione del primo campionato brasiliano di sprint sia per l’accesso del Brasile nell’Unione internazionale di pattinaggio sul ghiaccio. Lui, una sorta di pioniere in una disciplina insolita per la nazione verde-oro, è riuscito a promuoverla al punto da occuparsi lui stesso del design delle prime divise nazionali.

“Gabriel le conservava in un cassetto – ha aggiunto la donna -. Mi confidò che sarebbe voluto tornare anche solo per formare i bambini. Aveva tanti progetti, purtroppo non è più qui. È una perdita molto grande”.

La notizia della morte di Ohnmatch è stata diffusa prima dal blog di sport invernali Brasil Zero Grau e poi dal giornale Globo Esporte. Il comunicato di cordoglio da parte della Federazione ha alimentato tristezza e cordoglio.

Con immenso rammarico condividiamo la notizia della scomparsa dell’ex atleta brasiliano di pattinaggio di velocità, Gabriel Ohnmatch. La notizia è stata riportata per la prima volta dal blog di sport invernali Brasil Zero Grau e, successivamente, da Globo Esporte. Secondo i portali, il 23enne è stato trovato senza vita dalla madre, Fátima Ohnmatch, sdraiato sul divano di casa sua, a Sciaffusa, in Svizzera, dove viveva. A nome dell’intera comunità degli sport sul ghiaccio, CBDG simpatizza con la loro famiglia e i loro amici. Lo sport brasiliano è grato per la sua eredità memorabile e importante e si rammarica della sua partenza anticipata.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.