Storie Web domenica, Aprile 21
Notiziario

Le circostanze che hanno portato alla morte del dissidente 47enne Aleksei Navalny, scomparso venerdì, non sono note, ma Novaya Gazeta Europe, citando una fonte, ha scritto che il suo corpo si trova attualmente in un obitorio in Siberia, nell’ospedale clinico distrettuale di Salekhard, che è la capitale dell’Okrug autonomo di Yamalo-Nenets (Yamalo-Nenets Autonomous Okrug), nell’Artico. “Di solito i corpi di coloro che muoiono nelle colonie vengono consegnati direttamente all’Ufficio di medicina legale in via Glazkova, ma per qualche motivo sono stati portati alla clinica”, ha detto un dipendente della stazione di ambulanze di Salekhard, il cui edificio si trova nel raggio di 500 metri dall’ospedale.

Il corpo, in base a una fonte, avrebbe lividi, procurati in vita, che sarebbero dovuti a convulsioni, scrive ancora Novaya Gazeta Europe. Secondo la fonte inoltre la morte non sarebbe “di natura criminale”, cioè è avvenuta senza colpi di arma da fuoco. il corpo è stato portato prima a Labytnangi, ma la sera del 16 febbraio è stato trasferito all’ospedale Salekhard. Al 17 febbraio non era stata ancora eseguita alcuna autopsia. Questo è probabilmente il motivo per cui le autorità russe non sarebbero ancora in grado di stabilire la causa esatta della morte e non consentono ai parenti di vedere il corpo. Non è escluso che nel distretto autonomo di Yamal-Nenets siano attesi esperti dalla capitale. Di solito arrivano solo due voli da Mosca a SaleKhard: alle 8.00 e alle 16.40 locali. Tuttavia la sera del 17 febbraio due aerei sarebbero atterrati fuori orario.

Una fonte dell’ambulanza ha confermato che sul corpo di Navalny sono stati trovati lividi, che risalgono a quando era ancora in vita. Ma non per percosse, ma come risultato di altre azioni. “Come operatore dell’ambulanza con molta esperienza, posso dire che tali lesioni, come le hanno descritte coloro che le hanno viste, derivano da convulsioni”, ha detto il medico dell’ambulanza. “La persona ha convulsioni, cercano di trattenerla, ma le convulsioni possono essere molto forti, quindi compaiono dei lividi. Hanno anche detto che aveva un livido sul petto. Ma quello appare in connessione con il massaggio cardiaco”. Insomma avrebbero ancora provato a rianimarlo, ed è morto, molto probabilmente, per arresto cardiaco. Ma perché sia avvenuto questo arresto cardiaco, nessuno lo dice ancora.

In Russia “oltre 100 arresti” durante manifestazioni e veglie per la morte di Alexey Navalny

“Navalny morto poco prima di una sua possibile liberazione”

Secondo il quotidiano tedesco Bild Navalny “forse poco prima di una sua possibile liberazione” nell’ambito di uno “scambio di detenuti” tra Usa, Russia e Germania. Bild ha scritto che era infatti in programma uno scambio di prigionieri tra Mosca, Washington e Berlino. Putin era interessato alla liberazione dell’assassino di Tiergarten, un agente che aveva sparato a un oppositore del regime a Berlino nel 2019. “Lo ha persino accennato pubblicamente in un’intervista con Tucker Carlson. Si parlava della possibilità che Putin, in cambio, rilasciasse Navalny”, ha scritto il sito del giornale, senza però fornire altri dettagli in merito.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.