Storie Web giovedì, Maggio 23
Notiziario

Negli Usa in discussione la legge che forzerebbe la vendita della società del social di proprietà della cinese Bytedance, In Europa l’accusa a TikTok Lite lanciata in Francia e Spagna è di provocare danni alla salute mentale dei minori

di L.Tre.

La Commissione europea ha aperto un procedimento formale contro TikTok ai sensi del Digital Services Act (Dsa). Attualmente è il secondo in corso ma per la prima volta l’Europa minaccia di sospendere da giovedì alcune funzioni dell’app TikTok Lite, lanciata in Francia e Spagna per spingere gli utenti a trascorrere più tempo sulla piattaforma utilizzando un sistema a premi. Bruxelles è preoccupata per i “rischi di gravi danni alla salute mentale degli utenti”, compresi i minori, derivanti dal programma a premi che può indurre “dipendenza”. L’iniziativa legale dell’Ue è stata aperta ai sensi del Digital Services Act (Dsa).

Il fronte Usa.

Nei giorni scorsi, la Camera Usa ha approvato un provvedimento sulla sicurezza nazionale che prevede il potenziale bando di TikTok, nell’ambito di un più ampio pacchetto sugli aiuti a Ucraina, Israele e Taiwan. Vietare TikTok “violerebbe la libertà di espressione” di 170 milioni di americani. E’ la reazione della piattaforma al voto alla Camera Usa. Elon Musk ha spezzato una lancia contro il divieto di TikTok negli Stati Uniti in nome della “libertà di espressione”, ore prima del voto della Camera Usa che potrebbe portare alla scomparsa della popolarissima piattaforma.
«Secondo me TikTok non dovrebbe essere bandito negli Stati Uniti, anche se un simile divieto potrebbe avvantaggiare la piattaforma X», ha detto il patron della piattaforma. «Questo andrebbe contro libertà di parola e di espressione. Questo non è ciò che l’America rappresenta», ha aggiunto.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.