Storie Web giovedì, Maggio 23
Notiziario

Il Centro operativo comunale (Coc) della Protezione civile è attivo da ieri per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi e per coordinare gli interventi in città dove sono al lavoro le squadre di Protezione civile e Mm, anche con le idrovore, per sorvegliare la vasca di laminazione di via Aldo Moro e i sottopassi.

Numerosi gli interventi sulla viabilità da parte della polizia locale, mentre le squadre del Verde operano su alberi e rami caduti. Particolarmente colpito il quartiere Ponte Lambro a causa dell’alto livello del fiume che è esondato e ha fatto rigurgitare i tombini allagando strade, cantine e box delle case di edilizia residenziale.

La vasca del Seveso, attiva da stamane alle ore 6.30, ha evitato fino a questo momento le esondazioni nei quartieri Niguarda, Prato Centenaro e Isola ma al momento è piena.

In Trentino possibili frane ed esondazioni

Possibili rischi idrogeologici in Trentino a causa dell’ondata di maltempo. L’allerta è stata emessa dalla Protezione civile: dalle 16 di oggi alla mezzanotte di domani sono infatti attese precipitazioni intense, specie sui settori sudorientali e in serata quando potranno assumere carattere di rovescio temporalesco, fino a 30-60 millimetri.

«Si ritengono possibili, a partire dal pomeriggio di oggi, criticità dovute principalmente a erosioni e smottamenti nel reticolo idrografico, ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale, allagamenti, esondazioni, frane e colate rapide – si legge in una nota della Protezione civile -. Tali criticità possono inoltre causare disagi ed effetti sulla viabilità e sulla circolazione ferroviaria, nonché sulle reti, anche aeree, di comunicazione e di distribuzione di servizi».

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.