Storie Web sabato, Giugno 22
Notiziario

Si è concluso lo spoglio delle elezioni amministrative 2024 e sono finalmente disponibili i risultati definitivi. Tra i comuni capoluogo di regione vanno al ballottaggio: Bari, Potenza, Firenze, Perugia. Al secondo turno, che si svolgerà domenica 23 giugno (dalle 7 alle 23) e lunedì 24 (dalle 7 alle 15) anche molti altri Comuni. Vediamo i più importanti.

Oggi, lunedì 10 giugno, si è appena concluso lo spoglio delle schede negli oltre 3700 comuni al voto per le elezioni amministrative che si sono svolte l’8 e il 9 giugno. I seggi si sono chiusi nella notte di ieri, alle 23, ma le operazioni di scrutinio si sono concentrate dapprima sulle schede elettorali europee, i cui risultati definitivi erano ormai chiari già dalla mattinata di oggi. Alle 14 invece, è cominciato lo spoglio per le elezioni regionali in Piemonte a cui è seguito quello per le amministrative.

Tra i comuni al voto sei capoluoghi di regione (Bari, Campobasso, Cagliari, Firenze, Perugia, Potenza) e tre capoluoghi di provincia (Caltanissetta, Pescara e Bergamo). Per questo primo turno l’affluenza complessiva alle Amministrative è stata del 62,6%, in calo rispetto alla precedente tornata elettorale nel 2019. In quell’occasione però, occorre ricordarlo, si votò in un’unica giornata.

L’elenco dei capoluoghi di regione al ballottaggio

Per quanto riguarda i comuni capoluogo al voto, ad affrontare un secondo turno saranno:

Elezioni comunali 2024, i risultati in diretta: a Cagliari e Bergamo vince il csx, a Firenze ballottaggio Funaro-Schmidt

  • Bari: dove Vito Leccese (Pd) affronterà, dopo aver ottenuto il 47% delle preferenze, un secondo turno contro l’avversario del centrodestra Fabio Romito, che al primo si è fermato al 29%;
  • Firenze: dove la candidata dem Sara Funaro, che ha raccolto il 43% dei voti, si sfiderà con l’ex presidente degli Uffizi, Eike Schmidt (centrodestra) al 33%;
  • Potenza: qui il candidato del centrodestra Francesco Fanelli, con il 40% delle preferenze andrà al secondo turno contro Vincenzo Telesca, candidato del centrosinistra,  al 32%;
  • Perugia: nel capoluogo umbro la sfida al secondo turno sarà al femminile, tra la candidata del campolargo Vittoria Ferdinandi (al 49%) e quella del centrodestra Margherita Scoccia (al 48%)

Il ballottaggio si terrà domenica 23 giugno dalle 7 alle 23 e domenica 24 giugno dalle 7 alle 15. Una volta chiusi i seggi inizierà lo spoglio e arriveranno le prime proiezioni. In questi comuni, dunque bisognerà attendere altre due settimane prima di scoprire chi ricoprirà la carica di primo cittadino. A non aver raggiunto la maggioranza richiesta per il primo turno (cioè 50%+1) è anche Caltanissetta, capoluogo dell’omonima provincia siciliana.

Altri Comuni al voto il 23 e il 24 giugno

Anche altri Comuni andranno al voto il 23 e il 24 giugno, vediamone alcuni. Tra le più grandi città al ballottaggio Cremona, in Lombardia, regione che aprirà nuovamente i seggi anche per diversi Comuni come Chiari, Lainate, Novate Milanese Settimo Milanese. Nel piemontese si svolgeranno ballottaggi a Verbania, Vercelli e Rivoli. Nel Lazio, invece, si sfideranno al secondo turno i candidati sindaci di Civitavecchia, Palestrina, Tarquinia. Per la Liguria sarà la volta del Comune di Rapallo.

In Campania saranno chiamati nuovamente alle urne i cittadini di Avellino, Torre Annunziata, Casal di Principe, Catel Volturno, San Giuseppe Vesuviano, Nocera Superiore e Aversa. La Sardegna invece avrà un solo comune al ballottaggio, Monserrato, in provincia di Cagliari. In Calabria secondo turno per i comuni di Gioia Tauro e Vibo Valentia. In Toscana, oltre a Firenze, andranno al ballottaggio Pontedera, Cortona, Empoli, Piombino, Montecatini Terme e Tresignana. Nelle Marche secondo turno per i due Comuni di Urbino e Recanati, in Molise sarà la volta di Colle d’Anchise. In Puglia, oltre Bari, anche Manfredonia, San Severo, San Giovanni Rotondo, Putignano, Copertino e Santeramo in Colle.

Anche nel Veneto il 23 e il 24 giugno andranno nuovamente al voto Rovigo, Legnago e Bassano del Grappa. Nella provincia di Venezia a decidere i nuovi sindaci nei comuni più grandi della provincia sarà il ballottaggio: a Noale, Scorzè, Spinea e Portogruaro (entrambi escono da un commissariamento lungo un anno). Nessuno tra i comuni al voto per le elezioni amministrative in Abruzzo, invece, affronterà un secondo turno.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.