Storie Web sabato, Giugno 22
Notiziario

Polonia in piena emergenza, si fanno male tutti gli attaccanti prima degli Europei: l’unico rimasto è una vecchia conoscenza della Serie A.

Tutto è cominciato con l’infortunio di Arek Milik che lo ha portato verso l’operazione, poi è continuato con il bizzarro infortunio di Swiderski durante un’esultanza e si è concluso con Lewandowski seduto in panchina, con l’espressione sconsolata e la borsa del ghiaccio all’altezza del bicipite femorale. La condizione dell’attacco della Polonia in vista degli Europei 2024 è a dir poco disastrosa: in sette giorni il commissario tecnico Michal Probierz ha perso tre attaccanti, trovandosi il reparto svuotato a pochi giorni dall’esordio nella competizione.

Una situazione assurda per la nazionale polacca che domenica 16 giugno alle ore 15:00 farà il suo esordio agli Europei contro i Paesi Bassi, un’altra squadra che sta avendo enormi problemi con gli infortunati. Al momento però la situazione preoccupa, soprattutto perché non ci sono notizie certe e la prospettiva è quella di affrontare tutta la competizione con un solo attaccante di ruolo.

Immagine

Tre infortuni in una settimana per la Polonia

La crisi è ufficialmente aperta: dopo Milik, costretto a rinunciare agli Europei per un infortunio al ginocchio subito durante l’amichevole contro l’Ucraina (che lo ha portato addirittura sotto ai ferri per l’ennesima volta) l’ultima partita in preparazione del grande torneo ha riservato altre due amare sorprese al commissario tecnico che non si sarebbe mai aspettato di tenere il fiato sospeso per il suo intero attacco.

Incredibile Swiderski, fa gol alla Turchia e si fa male esultando: la Polonia trema per gli Europei

Il primo a capitolare è stato Swiderski che si è infortunato durante l’esultanza: subito dopo il gol segnato nell’amichevole contro la Turchia il giocatore del Verona è corso a esultare ma dopo un salto ha appoggiato male il piede sul terreno ed è stato costretto a uscire dal campo per sottoporsi a una risonanza urgente, di cui non c’è ancora l’esito. Come se non bastasse, nella stessa partita appena 15 minuti dopo anche Lewandowski ha dovuto abbandonare il campo con espressione sconsolata per un problema al bicipite femorale che lo tiene in sospeso per gli Europei.

Immagine

Il CT ha una sola alternativa

In questo momento la Polonia si presenterebbe ai nastri di partenza di Euro 2024 con un solo numero nove di ruolo: si tratta di Krzysztof Piatek, vecchia conoscenza della Serie A con un passato tra Genoa, Milan, Fiorentina e Salernitana. La scorsa stagione il polacco ha deciso di indossare la maglia dell’Istanbul Basaksehir uscendo un po’ dai radar del grande calcio europeo e perdendo anche gerarchie in nazionale. Attualmente però è lui l’unico attaccante di cui dispone la Polonia e potrebbe ottenere più minutaggio di ciò che aveva previsto.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.