Storie Web giovedì, Maggio 23
Notiziario

L’età media dei deputati del Parlamento europeo eletti nel 2019 è 49 anni e mezzo. Confrontando l’età minima richiesta per votare con quella minima per candidarsi appare subito evidente uno sbilanciamento: quasi la metà dei 27 Stati membri richiede almeno 21 anni per candidarsi, ma la totalità degli Stati europei consente il voto a una fascia di età più bassa (16-20enni) che quindi non trova coetanei a rappresentarli. Uno sbilanciamento quasi “strutturale”. 

Ovunque nel mondo l’età media delle classi politiche tende a superare quella dell’elettorato. Questo implica una minore rappresentanza tra le fasce più giovani della popolazione, non senza conseguenze: da un lato il rischio che siano favorite politiche orientate agli interessi delle persone più adulte, dall’altro la perdita di partecipazione al voto dei giovani da cui, come in un circolo vizioso, potrebbe derivare una tendenza dei partiti a focalizzarsi ancora di più sugli elettori anziani.

 

Verso le elezioni europee: la guida di RaiNews.it per arrivare preparati al voto

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.