Storie Web giovedì, Giugno 20
Notiziario

L’obiettivo principale è «chiarire e rafforzare la nostra identità». Daniel Lalonde, ceo del più grande gruppo italiano dell’arredamento di alta gamma, che fino a ieri si chiamava Design Holding e da oggi prende il nome di Flos B&B Italia Group, spiega così la ragione che ha portato al rebranding della società, controllata pariteticamente dai fondi internazionali di private equity Investindustrial e Carlyle, che comprende nel proprio portfolio, oltre a Flos e B&B Italia, anche Louis Poulsen, Maxalto, Arclinea, Azucena, Fendi Casa, Audo Copenhagen e Lumens.

L’esigenza di un cambiamento

«L’idea di cambiare il nome della nostra realtà è maturata nel corso dell’ultimo anno – spiega il ceo –. Il nome con cui siamo nati come gruppo nel 2018 ha accompagnato il nostro sviluppo fino a qui, ma ora abbiamo sentito l’esigenza di adottare un nome più specifico, in grado di identificare immediatamente il settore e l’industria in cui operano le nostre aziende, ovvero il mondo dell’arredamento e illuminazione di design di alta gamma, quando ci rivolgiamo ai nostri stakeholders: designer, architetti, retailer, comunità finanziaria e giornalisti». La scelta è stata quella di ancorare l’identità corporate a quella dei due marchi più noti, sulla scia di quanto fanno alcuni grandi gruppi del lusso, soprattutto nella moda.

Una scelta che intende «rafforzare l’identità del gruppo all’interno dell’industria del design di alta gamma, legando direttamente il nome aziendale ai due brand fondativi e più conosciuti a livello internazionale, Flos e B&B Italia, conservando i valori identitari e la visione strategica del gruppo», precisa Lalonde, che mette l’accento anche sulla scelta del termine «Group» in sostituzione a «Holding», rimarcando l’importanza, il prestigio e la complementarietà di tutti e nove i brand che compongono il portfolio e che compaiono nel nuovo logo. «Sono tutti importanti e diversi, ciascuno con una propria identità, un proprio heritage, un proprio Dna e un proprio team di manager – precisa Lalonde –. Insieme condividono valori, missione e obiettivi comuni del gruppo, ovvero la vocazione all’innovazione e la volontà di creare bellezza attraverso il design», come recita il claim di gruppo «We design for a beautiful Life».

La strategia di sviluppo

Non cambia dunque la strategia del gruppo, che punta a essere una delle realtà leader, a livello internazionale, nel segmento dell’«high-end design», e che già oggi è la più grande realtà in Italia per dimensioni: nel 2023 Flos B&B Italia Group ha raggiunto ricavi a GMV (Gross Merchandise Value) pari a 898,6 milioni di euro, in flessione del 6,7% rispetto al 2022 a tassi di cambio costanti (ma la contrazione si riduce al 3% se si escludono i mercati del Nord Europa, che hanno risentito particolarmente della crisi), dopo due anni di forte crescita, con un fatturato in aumento del 25,8% nel 2022 rispetto al 2021 e del 28,9% nel 2021 rispetto al 2020. L’Ebitda 2023 si è attestato a 193 milioni di euro, pari al 24,6% delle vendite, e il valore del canale e-commerce (escluso Lumens) è cresciuto del 14% rispetto al 2022.

Resta dunque confermata la strategia di sviluppo fondata su quattro pilastri: rafforzamento dei brand; espansione geografica, in particolare in Nord America, Cina e Medio Oriente; sviluppo di una strategia direct-to-consumer; crescita del segmento contract di alta gamma. Il piano industriale prevede la crescita organica delle aziende in portafoglio, ma anche una crescita per acquisizioni. «Non ci sono operazioni in corso di finalizzazione in questo momento, ma siamo costantemente alla ricerca di nuove opportunità – precisa il ceo –: guardiamo ad aziende con un valore di circa 50-70 milioni di euro di fatturato, o anche un po’ più grandi, complementari al nostro portfolio di brand, posizionate nel segmento high-end del mercato e sane dal punto di vista finanziario. Il nostro obiettivo è far crescere queste realtà, assieme a tutti nostri brand, attraverso la nostra piattaforma comune di infrastrutture digitali, canali distributivi e progetti contract».

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.