Storie Web sabato, Aprile 13
Notiziario

Diego Della Valle e Andrea Della Valle insieme al fondo di private equity L Catterton lanciano una nuova Opa totalitaria per il delisting da Piazza Affari di Tod’s. L’offerta a 43 euro – si rende noto – prevede che i soci di maggioranza manterranno il controllo del gruppo.

L’annuncio dell’operazione, fatto dalle parti, è accompagnato da dichiarazioni di soddisfazione da parte dell’amministratore delegato di Tod’s, Diego Della Valle, e del gobal co-ceo and cofounder of L Catterton, Michael Chu.

L’opa volontaria, si legge nel documento, “è promossa da una società controllata da Lc10 international AIV, L.P., fondo gestito (managed or advised) da affiliates di L Catterton management limited, di concerto con, tra gli altri, Diego Della Valle e Andrea Della Valle (e relative società controllate) finalizzata al delisting delle azioni Tod’s”.

“L’offerente – si spiega – promuoverà un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria ai sensi degli articoli 102 e seguenti del TUF (l'”Offerta”) per un corrispettivo pari a euro 43,00 per azione volta ad acquisire massime n. 11.913.128 azioni ordinarie di Tod’s (le “Azioni Oggetto dell’Offerta”) rappresentative del 36% del capitale sociale dell’Emittente (escluse le eventuali azioni proprie detenute dall’Emittente) e a ottenere la revoca delle azioni ordinarie di Tod’s dalla quotazione e dalla negoziazioni su Euronext Milan (“EXM”), mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana spa (“Delisting”)”.

In caso di successo dell’Opa – si spiega ancora – ai soci di maggioranza resterà il 54% del capitale sociale. L Catterton diventerà titolare indirettamente del 36% e a Delphine, azionista di minoranza, andrà il 10%. L’offerta, inoltre, implica un premio del 17,59% sul prezzo di Borsa di venerdì.

Diego Della Valle, presidente e amministratore delegato di Tod’s, si dice “molto soddisfatto” dell’operazione annunciata di un’Opa totalitaria, spiegando che “porterà ulteriori benefici allo sviluppo futuro del Gruppo Tod’s, uno sviluppo fatto di continui investimenti e di obiettivi sfidanti”. 

“In questo momento – aggiunge – uscire dalla Borsa, con la quale abbiamo sempre avuto ottimi rapporti, riteniamo sia la scelta strategicamente più idonea. Condividere questo percorso con L Catterton, private equity leader mondiale nel settore dei beni di consumo, ci darà la possibilità di svilupparci ulteriormente”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.