Storie Web sabato, Giugno 22
Notiziario

Celine Dion sapeva da tempo di essere affetta dalla sindrome della persona rigida, ma lo ha tenuto nascosto al pubblico per ben 17 anni. Nel 2022 aveva rivelato di essere affetta da un disturbo neurologico e, nella sua prima intervista dopo l’annuncio, rilasciata alla NBC News, ha ammesso di aver avuto spasmi violenti: “A un certo punto mi sono rotta delle costole”.

La malattia nascosta per 17 anni

Celine Dion ha dichiarato di aver combattuto segretamente la sindrome della persona rigida per 17 anni prima di rivelarlo al pubblico. Ha ammesso che “mentire ai fan era diventato un peso troppo grande da sopportare per lei“. Credeva di doversi comportarsi come un “eroe”, mentre sentiva come se il suo “corpo la stesse lasciando”. La cantante ha poi aggiunto che quando si è accorta per la prima volta che qualcosa non andava, ha sottovalutato la situazione: “Non sapevo cosa stesse succedendo. Non mi sono presa il tempo… Avrei dovuto fermarmi, prendermi il tempo per capirlo”. 

“Mi sono aggrappata ai miei sogni”

Dopo la scomparsa del marito René Angélil nel 2016, Celine ha ammesso di aver avuto difficoltà a conciliare la crescita dei suoi figli, René-Charles (23 anni) e i gemelli Nelson e Eddy (13 anni), con la sua carriera, il tutto mantenendo segreto al pubblico il suo peggioramento di salute: “Ho dovuto crescere i miei figli, ho dovuto nascondermi, ho dovuto cercare di essere un eroe. Mi stavo aggrappando ai miei sogni”. Gli effetti della sindrome della persona rigida sono devastanti e la Dion ha dichiarato che quando canta “è come se qualcuno ti stesse strangolando. È come se qualcuno ti stesse spingendo la laringe/faringe”. 

Celine Dion: “Gli spasmi mi hanno rotto le costole”

Gli effetti della sindrome della persona rigida sono devastanti e la Dion ha dichiarato che quando canta “è come se qualcuno ti stesse strangolando. È come se qualcuno ti stesse spingendo la laringe/faringe”, coinvolgono non solo la gola ma tutto il corpo: “Possono anche essere nell’addome, nella colonna vertebrale o nelle costole. A un certo punto mi sono rotta delle costole perché gli spasmi, quando sono molto violenti, possono rompere alcune costole. Se punto i piedi rimarranno bloccati. Se cucino – perché amo cucinare – le mie dita e le mie mani rimarranno in quella posizione”. 

La terapia, 5 giorni alla settimana

Celine Dion ha poi aggiunto che si sta sottoponendo a una “terapia atletica, fisica e vocale” cinque giorni alla settimana per combattere i sintomi. Ha rivelato che per lei “è difficile cancellare uno spettacolo. Lavoro duro ogni giorno, ma devo ammettere che è una lotta. Mi mancano così tanto le persone”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.