Storie Web venerdì, Marzo 1
Notiziario

Attimi di paura per Alessio Zerbin, che rimane a terra infortunato in occasione del gol del raddoppio per il Napoli nella semifinale di Supercoppa Italiana contro la Fiorentina. Il calciatore azzurro sbatte con la testa sul palo e mette paura a tutti perché è lui stesso che chiama subito i soccorsi dopo l’impatto ma riesce a rientrare subito in campo e risulta decisivo con la doppietta che manda in finale la squadra di Walter Mazzarri.

Zerbin era entrato in campo al minuto 81 per sostituire Mazzocchi, uscito per crampi. Dopo pochi minuti ha trovato il gol con un tocco sotto misura dopo una spizzata di Di Lorenzo da calcio d’angolo, nel corpo a corpo con Parisi devia in rete ma finisce con la testa sul palo.

Immagine

Dopo essere uscito dal campo con lo staff medico del Napoli che subito sono intervenuti per capire la situazione, Zerbin è rientrato in campo e ha chiuso la gara firmando la sua personale doppietta. Il numero 23, appena rientrato in campo dopo aver ricevuto soccorso, soffia la palla ad un avversario e parte in contropiede: arrivato al limite il calciatore del Napoli tira incrociando di destro e infila la palla sul palo lontano della porta di Terracciano.

De Laurentiis dopo Napoli-Monza: “Colpa mia”. E attacca gli arbitri: “L’ossigeno non arriva al cervello”

Zerbin non aveva mai segnato con la maglia del Napoli e ha trovato una doppietta in un periodo che lo vede al centro di tante voci di mercato (sembrava vicinissimo al Frosinone prima di partire per l’Arabia Saudita). Questa doppietta cambierà il suo futuro? Lo sapremo preso. Intanto Zerbin si gode il momento e gli azzurri festeggiano il passaggio in finale di Supercoppa.

Immagine

Secondo quanto riporta Opta, Alessio Zerbin è il primo giocatore a segnare una doppietta da subentrato in Supercoppa Italiana.

Alessio Zerbin è stato premiato come MVP della prima semifinale della Final Four della Supercoppa Italiana 2024 e a consegnargli il riconoscimento è stato l’ad della Lega Serie A, Luigi De Siervo, dopo il fischio finale.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.