Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Un uomo è stato fermato perché ritenuto responsabile del tentato omicidio di un 40enne. La vittima, la sera del 16 gennaio, era andato a cena da un amico nel Lodigiano quando è stato raggiunto da due proiettili alle gambe.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Milano Fanpage.it

Foto di repertorio

Un 40enne è stato ferito con un colpo d’arma da fuoco a una gamba nella serata di martedì 16 gennaio nel quartiere residenziale di Casalmaiocco (Lodi). L’uomo era a cena da un amico quando ha ricevuto una telefonata. Una volta sceso in strada, ha iniziato una discussione con una persona poi terminata con due spari. Il presunto responsabile, che poi era fuggito a bordo di un’auto, è stato fermato dopo poche ore dai carabinieri di Lodi e oggi, venerdì 19 gennaio, sarà interrogato dal gip per la convalida del fermo.

Gli spari in strada a Casalmaiocco

Le indagini condotte dai carabinieri e coordinate dalla Procura di Lodi sono svolte con il massimo riserbo. Secondo quanto emerso finora, pare che il 40enne la sera del 16 gennaio si trovasse a casa di un amico che lo aveva ospitato per cena. Ad un certo punto, ricostruisce Il Cittadino, avrebbe ricevuto una telefonata e, subito dopo, sarebbe sceso in strada.

Lì il 40enne avrebbe avuto una discussione particolarmente animata con una persona. Pochi minuti dopo, si sono sentiti i due spari. La vittima della sparatoria è stato trasportato in ospedale con la massima urgenza, dato che un proiettile gli aveva perforato la gamba. Il presunto responsabile, invece, si era già allontanato a bordo di un’auto.

Rompe le costole alla compagna e tenta di strangolarla: arrestato per tentato omicidio

Le indagini dei carabinieri e la ricostruzione del movente

I carabinieri non hanno impiegato molto a rintracciarlo. Sia lui che il 40enne, infatti, sarebbero già noti alle forze dell’ordine. L’uomo è stato, quindi, fermato per tentato omicidio e nelle prossime ore comparirà davanti al gip per l’interrogatorio di convalida. Ci sarebbe anche un secondo sospettato e la sua posizione è ancora al vaglio degli inquirenti.

Non è ancora chiaro il movente della gambizzazione. Per il momento vengono esclusi collegamenti con la malavita organizzata. È probabile, invece, che i coinvolti nella sparatoria abbiano legami con il mondo della droga.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.