Storie Web giovedì, Febbraio 29
Notiziario

Sedici milioni di euro per rendere accoglienti e ammodernare le strutture ricettive della Calabria. Si tratta delle risorse messe in campo dalla Regione con il programma Family hotel, finanziato con 16 milioni di euro dal programma regionale Calabria Fesr Fse+ 2021-2027. Il bando prevede investimenti «per l’ammodernamento, l’adeguamento e la rifunzionalizzazione di strutture ricettive alberghiere», per dotarle delle «caratteristiche minime per la realizzazione di strutture per famiglie con bambini e neonati e offrire un’accoglienza su misura alle esigenze delle famiglie in viaggio». L’obiettivo è migliorare l’offerta ricettiva della regione che, come sottolineato dal presidente Roberto Occhiuto nel corso della presentazione del programma Family hotel,  «è una meta turistica dalle straordinarie potenzialità» con un’attenzione particolare per il segmento delle famiglie.

Parchi giochi ed eliminazione delle barriere architettoniche

«La Giunta regionale – ha rimarcato il presidente – in questi anni sta agendo in due direzioni: da una parte stiamo promuovendo con ogni mezzo la nostra Regione in Italia e nel mondo, farci conoscere e raccontare le nostre eccellenze è il modo migliore per attrarre visitatori e investimenti; dall’altra vogliamo rafforzare i nostri punti di forza, come ad esempio il turismo per le famiglie». Proprio su questo segmento si inserisce l’iniziativa che si giova delle risorse comunitarie. «Si tratta di un’opportunità finanziata con un bando da 16 milioni di euro – ha aggiunto – che la Regione dà a tante strutture ricettive che potranno ammodernarsi e adeguarsi per essere sempre più accoglienti tanto per i grandi quanto per i più piccoli. Una bella occasione per tanti albergatori e per il nostro territorio». Al bando, il cui avvio è previsto per il 1 febbraio, potranno partecipare le micro, piccole e medie imprese del settore alberghiero (alberghi, villaggi albergo, residenze turistico alberghiere), già attive alla data di presentazione della domanda.

Tra gli interventi finanziati la realizzazione di aree bebè, parchi giochi, spazi verdi e, soprattutto, l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’adeguamento degli arredi. Sono previsti interventi per l’assistenza a bambini, anche con disabilità, sette giorni su sette.

24 mesi per completare l’investimento

Quanto alle risorse erogate, il contributo «è concesso in conto capitale per un investimento minimo ammissibile di 400.000 Euro e per un massimo di 1.500.000 Euro e deve essere realizzato entro 24 mesi dalla concessione delle agevolazioni». Le spese per consulenza sono ammesse nel limite del 20% dell’investimento ammissibile dell’intero progetto. La valutazione delle domande avviene attraverso una procedura a sportello, con le richieste che devono essere presentate esclusivamente tramite l’apposita piattaforma. L’apertura della piattaforma è prevista per giorno 1 febbraio 2024 alle ore 10:00 e le domande verranno valutate in ordine cronologico di presentazione. 

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.