Storie Web martedì, Aprile 23
Notiziario

Uno sciatore ha inseguito un lupo sulle piste da sci di Pampeago, in val di Fiemme, fino a quando l’animale – sentendosi braccato – non ha terminato la sua fuga finendo contro le reti di protezione della pista.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

È accaduto di nuovo. Dopo l’inseguimento di un lupo di una settimana fa a Volano, in provincia di Trento, uno sciatore ha inseguito un altro lupo sulle piste da sci di Pampeago, in val di Fiemme, fino a quando l’animale – sentendosi braccato – non ha terminato la sua fuga finendo contro le reti di protezione della pista.

È accaduto ieri mattina e l’episodio è stato filmato dallo sciatore e pubblicato sui social. Il video è eloquente e mostra ancora una volta lo scarso rispetto di alcune persone nei confronti della fauna selvatica. Il lupo – evidentemente – si è sentito braccato dall’essere umano che scendeva a grande velocità sulla pista con gli sci ai piedi ed ha cercato il modo di fuggire salvo finire per scontrarsi a grande velocità contro le reti contenitive che costeggiano la pista.

Nel giro di poche ore, come riporta Il Dolomiti, il filmato è giunto all’attenzione di Paolo Scarian, appassionato di lupi e grande conoscitore dei branchi della Val di Fiemme e della Val di Fassa che ha immediatamente avvertito i forestali. Questi si sono recati sul posto per tentare di scoprire se l’animale sia rimasto ferito o meno, ma ci si augura che vengano effettuate indagini per rintracciare lo sciatore che ha pensato di inseguire l’animale filmando il tutto.

Previsioni meteo della settimana: stop inverno, clima mite su tutta l’Italia ma è allerta nebbia

Appena una settimana fa un uomo al volante della sua auto si è lanciato all’inseguimento di un lupo per le strade di Volano, in Trentino Alto Adige, suonando il clacson per incitare l’animale a scappare ancora più velocemente. Non pago, il responsabile del gesto ha ripreso con lo smartphone tutte le fasi della “caccia” all’animale e le ha pubblicate addirittura sui social, scatenando una comprensibile e indignata reazione.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.