Storie Web martedì, Luglio 16
Notiziario

Stasera e domani si tengono le due serate finali di Musicultura in cui si deciderà il vincitore dell’edizione 2024 del Premio.

Lo Sferisterio di Macerata

È arrivata alle fasi finali l’edizione 2024 di Musicultura: il 21 e 22 giugno, infatti, allo Sferisterio di Macerata gli 8 Vincitori della XXXV edizione del Festival della Canzone Popolare e d’Autore, diretto da Ezio Nannipieri, si contenderanno il titolo di vincitore assoluto. A condurre la XXXV edizione sarà una coppia inedita formata da Carolina Di Domenico e Paola Turci che presenteranno i finalisti di quest’anno sono Nico Arezzo con Nicareddu, Anna Castiglia con Ghali, De Stradis con Quadri d’autore, Nyco Ferrari con Sono fatto così, Bianca Frau con Va tutto bene, Helle con Lisou, Eugenio Sournia con Il cielo e The Snookers con Guai.

La prima sera, quella di stasera 21 gennaio sarà aperta da Diodato, ex vincitore del fesival di Sanremo e vincitore del secondo David per la miglior canzone originale con La mia terra, portando la sua musica sul palco dello Sferisterio. Palco su cui salirà anche Serena Brancale, una delle voci jazz più interessanti della sua generazione che nei mesi scorsi, però, ha ottenuto un’enorme popolarità nazionale grazie a Baccalà. Con loro ci sarà anche il giovane chitarrista polacco Marcin che debutta live in Italia, mentre Filippo Graziani porterà a Macerata la sua musica e quella del padre Ivan, a cui è dedicato il suo ultimo album “Per gli amici”.

Quella di domani, il 22 giugno, invece avrà come ospite il cantautore Enzo Avitabile che a Macerata, assieme alla formazione al completo coi Bottari, festeggerà i 20 anni di “Salvamm‘ o munno”, uno dei libri fondamentali per la World italiana e nonsolo: questo lavoro contribuì a far conoscere Avitabile anche al di fuori dai confini italiani. In questa occasione il cantautore italiano verrà insignito dell’Onorificenza per Alti Meriti Artistici con cui l’Università di Macerata e l’Università di Camerino rendono annualmente omaggio nell’ambito di Musicultura a grandi protagonisti della musica e della parola. Oltre a lui saliranno sul palco anche un’altra delle icone della musica italiana come Nada e la partecipazione speciale di Carlotta Proietti e Alessandro Bianchi. I biglietti per le serate finali del 21 e 22 giugno sono disponibili sul circuito Vivaticket.

Tutti i festival musicali italiani dell’estate 2024: la guida aggiornata

Gli 8 finalisti si esibiranno con le loro canzoni sia stasera che domani e sarà il voto degli spettatori allo Sferisterio a decretare il vincitore a cui sarà assegnato i 20 mila euro del Premio Banca Macerata, a cui si aggiungono il Premio PMI per il miglior progetto discografico (€ 2,000), il Premio delle Università di Macerata e di Camerino per il miglior testo (€ 2.000), e l’ambita Targa della Critica (€ 3.000) intitolata a Piero Cesanelli, l’ideatore di Musicultura e suo direttore artistico dalla prima edizione fino al 2019. Questa edizione di Musicultura vede inoltre l’istituzione di un nuovo, speciale riconoscimento, il Premio “La Casa in riva al Mare” (€ 2.000). A deciderne l’assegnazione a uno degli otto vincitori sarà una giuria di detenuti della Casa di reclusione di Barcaglione di Ancona.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.