Storie Web giovedì, Febbraio 29
Notiziario

Ivan Toney ha aspettato 267 giorni prima di esplodere ancora di gioia per un gol segnato: l’attaccante è tornato in campo con il Brentford per la prima volta dopo la lunga squalifica inflitta dalla federazione per scommesse, ma gli sono bastati pochissimi minuti prima di lasciare il segno.

Per l’esattezza 19 minuti, il tempo di conquistare un calcio di punizione che ha poi mandato dritto in rete. Una delle specialità della casa per il centravanti che prima di essere fermato per lo scandalo scommesse era tra i più prolifici del campionato alle spalle di Harry Kane. Dalla sua ultima partita giocata sono cambiate tante cose, ma non la sua voglia di diventare il trascinatore della squadra.

Immagine

Grazie al suo gol il Brantford ha avviato la rimonta contro il Nottingham, vincendo per 3-2, ma il suo ritorno oscura anche il risultato per le Bees che avevano ancora bisogno del loro attaccante. A maggio, nelle ultime battute dello scorso campionato, Toney era stato fermato dalla FA per otto mesi a causa della violazione di 232 regole relative alle scommesse.

Romero Lavia è un incubo per il Chelsea: sta costando 2 milioni di euro per ogni minuto giocato

Le prime avvisaglie erano arrivate già prima dei Mondiali in Qatar, con l’esclusione a sorpresa del commissario tecnico Southgate che aveva sollevato diverse polemiche ma anche molti sospetti sul continuo della sua carriera. Di lì a poco sarebbe arrivata la stangata da parte della federazione e il lungo stop di 8 mesi, terminato soltanto con la partita di oggi.

Immagine

In tutto questo tempo l’attaccante ha continuato ad allenarsi al centro sportivo, senza mai perde la motivazione ma soprattutto il ritmo per poter rientrare in campo come se avesse sempre giocato. L’allenatore Thomas Frank non lo ha schierato neanche nelle amichevoli disputate dal club.

Ma alla prima partita ufficiale Toney è apparso in forma smagliante, è rimasto in campo fino al fischio finale e si è tolto la soddisfazione di festeggiare il grande ritorno con un gol che potrebbe cambiare il campionato del Brentford.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.