Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

L’Ue sta per varare un nuovo pacchetto antiriciclaggio per armonizzare le regola in tutti i Paesi membri: il tetto al contante dovrebbe essere fissato a 10mila euro, con controlli già dai 3mila, mentre la stretta più importante riguarderà il mercato del lusso.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

Quadri, gioielli, automobili, barche, ma anche le plusvalenze e le compensazioni nel calcio. Un nuovo tetto al contante europeo e dei controlli sempre più stringenti. L’Ue accende il faro sull’antiriciclaggio e si prepara a varare un nuovo pacchetto comunitario di regole che dovranno essere valide in tutti i Paesi dell’Unione. Chi vorrà inasprirle, poi, potrà sempre farlo, ma non si dovranno allentare troppo le maglie. Il 18 gennaio scorso è arrivato un accordo provvisorio tra Consiglio e Parlamento, con l’obiettivo di armonizzare le norme antiriciclaggio in vigore in tutta l’Ue e colmare i vari buchi presenti nelle legislazioni dei singoli Stati.

È stato fissato un tetto europeo per i pagamenti in contanti: al momento la cifra scelta è 10mila euro, ma gli Stati potranno fissare un limite inferiore. I controlli sulle transazioni in contanti, però, scatteranno già tra i 3mila e i 10mila euro in maniera obbligatoria. A effettuare le verifiche dovranno essere i gatekeeper, i “guardiani” della lotta al riciclaggio: istituzioni finanziarie, agenzie immobiliari, commercianti, banche e altri servizi che gestiscono i patrimoni. A controllare, però, dovranno essere anche i fornitori di servizi di cripto-assett (parliamo del settore della criptovalute) a verificare i movimento dei propri clienti.

Un’altra grande novità riguarda il mercato del lusso. I commercianti di beni particolarmente costosi saranno obbligati a effettuare i controlli, rientrando a loro volta nell’elenco dei nuovi guardiani. L’Ue vuole vederci chiaro sulla compravendita di metalli, pietre preziose, gioielli, orologi, ma anche automobili, aerei, elicotteri, barche yacht e soprattutto beni culturali come quadri e opere d’arte. Su questi ultimi la difficoltà maggiore è stabilire un reale valore di mercato.

Caso Pozzolo, a che punto sono le indagini e cosa ha detto Luca Campana, il 31enne ferito a Capodanno

Un’altra novità, infine, riguarda il settore calcio: l’Ue vuole che vengano verificate con più attenzione le plusvalenze e le compensazioni nella compravendita di calciatori. Il nodo, in questo caso, è il ruolo di agenti e procuratori.

I testi del nuovo pacchetto antiriciclaggio verranno ora perfezionati e presentati agli Stati membri davanti al Comitato dei rappresentanti permanenti – il Coreper – e poi al Parlamento europeo. Una volta approvati, il Consiglio Ue dovrà poi adottarli formalmente.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.