Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

La maggioranza, dopo giorni di fibrillazioni, avrebbe trovato l’accordo per il taglio dell’Irpef agli agricoltori: in un emendamento ad hoc del governo al decreto Milleproroghe si prevede l’esenzione totaleper i redditi agrari e dominicali fino a 10mila euro e la riduzione del 50% per quelli tra i 10mila e i 15mila euro.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

Sull’Irpef agli agricoltori – argomento centrale nel dibattito politico da quando sono scoppiate le cosiddette proteste dei trattori – la maggioranza avrebbe trovato un accordo. Le basi dell’intesa sono state poste nell’emendamento ad hoc del governo al decreto Milleproroghe: si prevede l’esenzione totale dell’Irpef per i redditi agrari e dominicali fino a 10mila euro e la riduzione del 50% dell’importo dovuto per quelli tra i 10mila e i 15mila euro.

Si tratta quindi di “una norma che prevede, oltre alla franchigia per esentare dal pagamento i redditi agrari e dominicali fino a 10.000 euro, anche una riduzione del 50% dell’importo da pagare per i redditi tra i 10.000 e i 15.000 euro“, ribadiscono fonti parlamentari, spiegando che “riguarderebbe solo gli imprenditori agricoli professionali e i coltivatori diretti in forma individuale o in società semplice“.

Per la maggioranza questo emendamento è “una dimostrazione dell’impegno massimo del governo Meloni e della vicinanza agli agricoltori“, nonché “un risultato, al di sopra delle aspettative, che certifica il raggiungimento dell’accordo all’interno della maggioranza“. Sulla coesione del centrodestra in merito al dossier agricoltura si era espressa ieri anche la stessa Giorgia Meloni, parlando appunto di una “maggioranza compatta” nonostante le “sfumature diverse” al suo interno. “Quando c’è da trovare delle soluzioni le troviamo sempre“, aveva aggiunto Meloni.

Consiglio europeo, c’è l’accordo sui fondi all’Ucraina: 50 miliardi di euro a Kiev dal bilancio Ue

Le tensioni in questi giorni tra Lega e Fratelli d’Italia, però, non sono mancate. Il Carroccio per giorni ha continuato ad alzare l’asticella, chiedendo di aumentare l’esenzione Irpef sopra i 10mila euro. Matteo Salvini ieri ha convocato una riunione speciale sul tema, che ha messo sul tavolo una serie di proposte targate Lega. Quando è arrivata la notizia della formulazione dell’emendamento governativo, il Carroccio ha espresso “grande soddisfazione per la determinazione del governo a rivedere il provvedimento sull’Irpef, così come richiesto sin dalla scorsa settimana da Matteo Salvini“. Insomma, una rivendicazione sul risultato raggiunto dopo giorni di dibattito e fibrillazioni.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.