Roma, due grandi eventi la Boccia Paralimpica e i Mondiali juniores

0
261

Il Centro Tecnico Federale di Roma si appresta a diventare teatro di due prestigiosi eventi internazionali: il World Boccia Intercontinental Challenger, gara propedeutica per le Paralimpiadi di Parigi 2024, alle quali spera di partecipare la Federazione Italiana Bocce con qualche azzurro (sarebbe la prima volta, ndr), e i Mondiali giovanili della Raffa maschili e femminili.

Per entrambe le manifestazioni, in programma rispettivamente dal 6 al 14 e dal 19 al 24 settembre 2020, la casa delle Bocce del Torrino ospiterà oltre 20 Nazioni provenienti da tutto il mondo. La kermesse settembrina prenderà il via il 6 settembre, quando in Campidoglio sarà presentata la squadra italiana della Boccia Paralimpica. Il 7 settembre (ore 18), invece, ci sarà la cerimonia di apertura del World Boccia Intercontinental Challanger presso il Centro Tecnico Federale capitolino, con le parate delle squadre e la presentazione della nazionale italiana, il tutto corredato da una parte spettacolare. Chiuderanno questo primo evento le cerimonie di premiazione delle categorie individuali e a squadre (rispettivamente 11 e 13 settembre). Il 20 settembre è in programma la cerimonia d’apertura del Mondiale giovanile della Raffa al Campidoglio, mentre il 25 settembre è prevista la cerimonia di premiazione. “A Roma scendono in campo gli atleti della Boccia Paralimpica, la specialità che permette ai disabili gravi e gravissimi di poter competere a livello agonistico” ha sottolineato il presidente federale Marco Giunio De Sanctis. “Si tratta di un appuntamento a cui teniamo molto. Abbiamo visto agli ultimi Giochi Paralimpici di Tokyo quanta attenzione mediatica abbiano attirato le gare di Boccia. L’obiettivo, come abbiamo riportato nel claim dell’evento, è quello di lavorare sia sugli aspetti tecnico-tattici, che su quelli psicologici, al fine di permettere a qualche atleta di giocarsi concretamente le proprie chance di qualificarsi ai Giochi Paralimpici di Parigi 2024. Per la Federbocce sarebbe un risultato particolarmente importante. È un obiettivo ambizioso, per il quale la Fib metterà a disposizione tutto quanto opportuno per cercare di esser presenti a Parigi 2024”, ha dichiarato De Sanctis.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui