Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

Alla sfida che il settore della cosmesi e della cura personale deve afforntare dovendosi confrontare con la crescente necessità di soddisfare le aspettative dei consumatori in materia di sostenibilità, Paglieri vuole rispondere attraverso la propria Future Vision, che considera i principali trend della sostenibilità per il mercato di riferimento: consumi di acqua, sicurezza e qualità dei prodotti, emissioni e rifiuti tossici.

Nel triennio rendicontato, i prelievi idrici hanno oscillato in funzione delle esigenze produttive, registrando nel 2022 una diminuzione del 18% rispetto al 2021, grazie anche alla riduzione del 10% di prelievi di acqua dall’acquedotto pubblico. Ancora, nel 2022, su un totale di 3.071,26 tonnellate di rifiuti prodotti (+33% rispetto al 2021), l’82% è di tipo pericoloso, categoria all’interno della quale le acque di lavaggio costituiscono il 90% dei rifiuti prodotti. L’obiettivo è implementare una gestione sempre più attenta in termini di distinzione e stoccaggio dei rifiuti prodotti, al fine di aumentare la percentuale di riciclo. In tal senso, è stata condotta un’analisi attenta della raccolta del rifiuto in prossimità dell’area di produzione con l’obiettivo di assicurare una gestione più corretta e sensibilizzare in maniera attiva i lavoratori.

Infine, prosegue l’impegno del gruppo verso la riduzione dell’impatto ambientale nell’attività produttiva. Il piano di investimenti stanziati per il triennio ha consentito l’installazione di pannelli fotovoltaici e la modernizzazione degli spazi aziendali, e prevede l’introduzione di nuove tecnologie per efficientare i consumi diretti, monitorare nel tempo il risparmio energetico e introdurre nella produzione soluzioni e materiali alternativi con ridotto impatto ambientale. Gli investimenti, in particolare, riguarderanno i reparti produttivi della cosmetica e del soffiaggio.

Nel corso del triennio 2020-2022 si è assistito a una leggera riduzione dei consumi energetici complessivi (in media -1%), registrando nel 2022 un consumo energetico totale da fonti non rinnovabili pari a 24.558 GJ (-4% rispetto al 2021).In particolare, nell’anno di rendicontazione, si registra un aumento dell’11% nel consumo di energia elettrica, a fronte dell’incremento produttivo del 2022, a cui si affianca però una riduzione del 12% nei consumi di gas naturale. Rapportando i consumi energetici totali del 2022 al valore delle tonnellate complessivamente prodotte nello stabilimento di Alessandria (65.546 tonnellate nell’anno, +3% rispetto al 2021) è possibile ricavare l’intensità energetica che risulta essere pari a 0,37 GJ/ton, in riduzione del 7% rispetto al precedente esercizio.

La Future Vision prevede anche progetti di responsabilità sociale, nuove iniziative di welfare aziendale e un dialogo costante con il territorio. In particolare, il supporto all’Azienda Ospedaliera di Alessandria e la partecipazione attiva a incontri universitari. L’azienda investe nella formazione continua dei suoi dipendenti, dedicando oltre 2.300 ore nel 2022 registrando un aumento del 6,47% nel numero di occupati con una maggiore attenzione alla diversità di genere e all’inclusione. Le nuove iniziative di welfare comprendono spazi ludici, assistenza personale e ristorazione aziendale ristrutturata.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.