Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

Secondo l’ultimo sondaggio settimanale pubblicato da Termometro Politico, pubblicato lo scorso 12 gennaio, con interviste realizzate tra il 10 e l’11 gennaio, il primo partito italiano, nelle intenzioni di voto, resta con distacco Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni: è al 29,5%, con una distanza di oltre 10 punti dai primi due partiti d’opposizione, Pd e M5s.

Se si votasse oggi, Italia Viva sarebbe al di sotto della soglia di sbarramento, al 2,7%. Mentre Azione sfiora il 4%, precisamente al 3,9%: il partito di Calenda si lancia idealmente all’inseguimento di Forza Italia, ora più vicina (al 6,3%). Al secondo posto, come dicevamo, troviamo il Partito Democratico di Elly Schlein (al 19,4%), mentre al terzo posto si piazza il secondo partito d’opposizione, il M5S di Giuseppe Conte (16%). La Lega è stabile al 9,5%. Infine, la coalizione di Sinistra Italiana/Verdi è sondata al 3,0%.

Immagine

Una parte della rilevazione ha riguardato l’adunata a Roma di Acca Larentia: in occasione della commemorazione, lo scorso 7 gennaio, centinaia di sostenitori di estrema destra hanno fatto il saluto romano per ricordare le tre vittime del 1978.

Sondaggi politici, Fratelli d’Italia e Lega in crescita, in calo Forza Italia

Alla domanda se il saluto fascista sia qualcosa di grave e da perseguire, la metà dei rispondenti ha risposto così: “Sì, è un gesto molto grave vista la storia di questo Paese. Rientra nel reato di apologia del fascismo che andrebbe fatto rispettare molto di più”. Si tratta di un buon 47,1% che ha risposto in questo modo. Per il 22,6% invece il saluto romano è “un gesto politico come un altro, non violento, probabilmente più apprezzabile di altri, non dovrebbe esistere alcun divieto”.

Segue, a ruota, una fetta pari al 19,3%, che disapprova il gesto, ma pensa che possa essere “illegale in una democrazia che protegge la libertà di espressione”. Infine, una quota minoritaria (9,2%) ha detto che fare il salute romano è grave, “ma dovrebbe essere illegale solo se si tratta di propaganda esplicita, non se si stanno commemorando dei defunti”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.