Storie Web martedì, Febbraio 27
Notiziario

Filotto di vittorie per il pattinatore trentino, Pietro Sighel: trionfa anche nella prova sulla distanza dei 1000 metri dopo aver dominato anche in quelle dei 500 e 1500, mai nessuno ci era riuscito nella storia della disciplina.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Pietro Sighel da primato nello shot track continentale.

Fenomeno Pietro Sighel, conquista il terzo oro consecutivo e scolpisce il proprio nome nella storia dello short track europeo. Ai Campionati europei di Danzica (in Polonia) vince anche la prova sulla distanza dei 1000 metri dopo aver dominato anche in quelle dei 500 e 1500. Un filotto incredibile, da leader assoluto e da leggenda della disciplina.

Lo raccontano le statistiche: mai nessuno come il pattinatore trentino era riuscito a salire sul gradino più alto del podio nelle tre gare individuali di una stessa edizione del trofeo continentale. Il 24enne azzurro ha preceduto il britannico Niall Treacy e il belga Stijn Desmet, un successo che gli porta in dote anche la prima medaglia nella gara intermedia, laddove aveva ottenuto solo un bronzo ai Mondiali di Dordecht nel 2021.

Pulito. Senza correre rischi inutili. Nervi saldi a comandare il ritmo impresso dalle gambe. E poi una strategia precisa, messa in atto con la calma di chi ha la certezza di potersela giocare fino in fondo. Sighel ha preso tutte queste emozioni e le ha mescolate per imporre una superiorità netta nella sfida che lo ha incoronato campione assoluto per il primato stabilito nel giro di 24 ore. E ha infilato il metallo prezioso al collo staccando tutti a due giri dalla conclusione: s’è messo in testa e poi tolto anche la grande soddisfazione di trionfare con le braccia alzate.

Storico Bagnis: trionfa e regala all’Italia la prima vittoria assoluta in Coppa del Mondo di skeleton

(in aggiornamento)

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.