Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

Giacomo Sandrini (foto da Facebook)

È morto dopo sette giorni di ricovero in ospedale Giacomo Sandrini, il 49enne che lo scorso mercoledì 10 gennaio era precipitato in una grata davanti al Bar Sport di piazza Ugo Dallò a Castiglione delle Stiviere (Mantova). Stava aiutando la titolare del locale, e sua amica, a pulire la bocca di lupo da foglie e sigarette quando, per motivi ancora da accertare, è precipitato per quattro metri. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime e Sandrini è deceduto nella tarda mattinata del 17 gennaio all’ospedale Borgo Trento.

L’incidente si era verificato intorno alle 16 dello scorso 10 gennaio. Sandrini, cliente abituale del Bar Sport di piazza Dallò, si era proposto per pulire la grata di fronte all’ingresso del locale intasata di sporcizia e foglie raccolte dal vento. Dopo aver sollevato la griglia all’altezza del marciapiede, però, il 49enne è caduto al suo interno.

L’ipotesi è che Sandrini possa aver perso l’equilibrio finendo con il precipitare per quattro metri. Sul posto sono arrivati i paramedici di Soccorso Azzurro, un’automedica e l’elisoccorso da Verona insieme ai vigili del fuoco, i carabinieri e la polizia locale. Il 49enne, però, nella caduta aveva riportato un trauma cranico e la frattura del bacino. Trasportato d’urgenza all’ospedale Borgo Trento, Sandrini non ha più ripreso conoscenza ed è deceduto dopo una settimana.

Bimbo di 9 anni precipita dalla seggiovia: una ragazza prova ad afferrarlo, ma lui vola per 6 metri

Come riportato da La Gazzetta di Mantova, il 49enne era attivo nel mondo dell’associazionismo e tutti lo conoscevano per essere una persona sempre pronta ad aiutare gli altri. Negli ultimi giorni era alla ricerca di un nuovo lavoro. È probabile che quando si è offerto di aiutare i titolari del bar di fiducia, non avesse considerato che la rete sottostante la grata potesse cedere sotto il suo peso.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.