La nuova era dell’intelligenza artificiale

0
21

ChatGPT non è la prima intelligenza artificiale generativa, in grado cioè di creare contenuti di ogni tipo, né è esente da errori, anche marchiani. Ma il prodotto di OpenAI ha cambiato per sempre la nostra percezione dell’IA, rendendo chiaro che la “singolarità” è davvero solo questione di tempo. Ora la sfida è dominarla
o esserne dominati. Nel nuovo album di Italian Tech,intitolato Parla con me, la nuova era dell’intelligenza artificiale, in edicola oggi con La Repubblica, abbiamo dato uno sguardo ai i protagonisti e alle forze in campo. E abbiamo provato a immaginare come cambierà la società – dalla scuola al lavoro, dalla sanità alla pubblica amministrazione, dalla musica alla giustizia – quando l’IA avrà preso piede in (quasi) ogni ambito della nostra vita quotidiana. Tra chi teme di aver aperto il vaso di Pandora di tutti i mali del mondo e chi ricorda che dalla tecnologia abbiamo sempre ottenuto più benefici che problemi.
Qui sotto il sommario e i link ad alcuni degli articoli.

Intervista

IA generative, 5 domande (più una) a Hiroshi Ishiguro



Giustizia e intelligenza artificiale

Fare l’avvocato – e il giudice – all’epoca di ChatGPT



Album IT/Intervista

Meta: “L’intelligenza artificiale per costruire altri mondi”



L’album di IT sull’intelligenza artificiale

Un’arma di omologazione di massa?



Religione e intelligenza artificiale

Se Papa Francesco parla di reti neurali con ebrei e musulmani



Film e serial

Dalle facce alla voce, così le IA stanno conquistando il cinema



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui