Storie Web martedì, Luglio 16
Notiziario

Per il partito conservatore la marcia di avvicinamento verso le elezioni anticipate del 4 luglio rischia sempre di più di tramutarsi in un percorso verso una Caporetto di dimensioni storiche. In casa Tory è infatti scoppiata con effetto dirompente lo scandalo delle scommesse piazzate da alcuni membri del Parlamento con informazioni confidenziali sulla data stessa delle elezioni, che viene decisa in autonomia dal primo ministro.

Secondo quanto riporta la Bbc, alcuni parlamentari conservatori vicini al premier Rishi Sunak hanno infatti piazzato scommesse sulla data delle elezioni approfittando di notizie confidenziali: è il caso di Craig Williams, candidato al Parlamento e assistente parlamentare del primo ministro che ha scommesso 100 sterline sulla data del ritorno alle urne pochi giorni prima dell’annuncio ufficiale da parte di Sunak. Una volta che la notizia dell’indagine aperta su di lui dalla Gambling Commission è divenuta di pubblico dominio, Williams ha ammesso di aver commesso «un enorme errore di giudizio» e di aver avuto «una soffiata» sulla data delle elezioni.

Ma Williams non è l’unico. Sotto la lente degli inquirenti della commissione è finita anche la candidata Tory Laura Sanders che di recente ha lavorato nel quartier generale del partito conservatore ed è la moglie di Tony Lee, il direttore della campagna elettorale del partito conservatore. E secondo le ultime rivelazioni della Bbc, lo stesso Lee è sotto indagine, notizia che spiega come mai quest’ultimo abbia deciso di prendersi un periodo di assenza a sole due settimane dalle elezioni. «Siamo stati contattati dalla Gambling Commission in merito a un piccolo numero di individui – ha detto un portavoce del partito conservatore -. Dato che la Gambling Commission è un organismo indipendente, non sarebbe corretto commentare ulteriormente, fino alla conclusione del processo».

Ma non sono solo i politici ad aver ceduto alle lusinghe di una scommessa facile. Ieri sera la polizia metropolitana ha confermato che un agente della squadra di protezione di Sunak è stato sospeso e successivamente arrestato nell’ambito di un’indagine su presunte scommesse legate ai tempi delle elezioni generali. A rendere quasi comica la situazione è la tempistica legata all’ultimo messaggio elettorale pubblicato su X dai conservatori che invita gli elettori a non scommettere sui laburisti perché non si vince mai. Un autogol che ha costretto i manager della campagna elettorale a ritirare immediatamente il post.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.