Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

Il Consiglio di Amministrazione della Rai ha approvato il testo definitivo del nuovo Contratto di Servizio, condiviso con il Ministero delle Imprese e del Made in Italy a seguito degli emendamenti proposti dalla Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi. Il testo approvato dovrà poi passare al vaglio del Consiglio dei Ministri, per essere infine pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Nel corso della stessa seduta, il CdA ha esaminato e approvato il Piano Industriale 2024-26, illustrato dall’Amministratore Delegato Roberto Sergio, e ha dato il via libera al Budget 2024. Obiettivo primario del Piano Industriale è la trasformazione digitale dell’azienda. Il Piano, in sinergia con gli obiettivi del nuovo Contratto di Servizio 2023-28, mira ad assicurare la stabilità strutturale di Rai, raggiungendo la sostenibilità economico finanziaria mediante un percorso che trasformi l’Azienda in Digital Media Company, puntando sulle nuove tecnologie e sulla valorizzazione delle professionalità interne. 

Allo stesso tempo, il Piano intende ribadire l’adempimento della missione imprescindibile di Servizio Pubblico conferita alla Rai su temi prioritari nel dibattito pubblico, tra questi quello primario della sostenibilità economica, ambientale e sociale. L’obiettivo del Piano è quello di trasformare la Rai grazie a un programma di investimenti che prevede risorse incrementali pari a 225 milioni di euro. A favorire la realizzazione degli investimenti di trasformazione digitale delineati sarà la valorizzazione di una quota di partecipazione in Rai Way S.p.A., garantendo al contempo il mantenimento in capo a Rai della maggioranza del capitale sociale. Rai rimane comunque interessata a valutare le prospettive di sviluppo industriale della Controllata. Il Piano prevede, inoltre, interventi di ottimizzazione del perimetro immobiliare che recepiscono le indicazioni contenute nel Piano Immobiliare già approvato a novembre 2023.
 

Ansa

Marinella Soldi, presidente RAI

IL VOLTO NUOVO DELLA RAI

“La giornata di oggi segna una straordinaria e storica coincidenza: il CdA  Rai ha approvato insieme il nuovo Contratto di Servizio e il nuovo Piano di Industriale: due documenti finalmente in stretta sinergia, per disegnare una Rai più flessibile, digitale, orientata al futuro”. Così la Presidente
della Rai Marinella Soldi, al termine del Consiglio di Amministrazione. “Nel Piano Industriale, a guidare le decisioni editoriali sono, da un lato, la centralità dei dati e la conoscenza dell’utente e delle sue esigenze e, dall’altro, la missione di servizio pubblico: si tratta di un passo davvero importante per l’azienda. E’ stato cruciale che l’AD abbia dato continuità al lavoro svolto negli ultimi due anni, nel costruire il Piano appena approvato, la cui attuazione prevede l’implementazione del Piano immobiliare e la valorizzazione della partecipazione societaria in Rai way. Un ringraziamento – conclude Soldi – anche a tutti i membri del Consiglio d’Amministrazione che sin dall’inizio hanno dato centralità a questa trasformazione, credendo per primi a quello che sarà il volto della nuova Rai. 

Roberto Sergio Ansa

Roberto Sergio

DIGITALIZZAZIONE E STABILITA’ ECONOMICA PER RAFFORZARE MISSIONE SERVIZIO PUBBLICO

“Affrontare con coraggio le sfide della digitalizzazione, garantendo la stabilità economica dell’azienda, valorizzando il nostro capitale umano di professionalità e rafforzando la missione di Servizio Pubblico. E’ questo l’obiettivo ambizioso che ci pone al fianco dei grandi player internazionali, proiettando la Rai verso il futuro”, ha dichiarato Roberto Sergio, A.D. Rai. “Nel prossimo triennio lavoreremo per consolidare la centralità dell’Azienda nell’industria audiovisiva italiana, coniugando crescita e sviluppo con il perseguimento di obiettivi di sostenibilità sociale e ambientale, con un approccio che possa segnare un salto di qualità e un esempio a livello internazionale”

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.