Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Il caposcorta del sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro, testimone di quanto accaduto la notte di Capodanno e del colpo di pistola partito dall’arma del deputato Pozzolo, è stato sostituito.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Pablito Morello, caposcorta del sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro, è in ferie dal 4 gennaio. L’ispettore capo della Polizia penitenziaria è stato sostituito con un altro agente. Al momento, secondo quanto spiegano fonti di governo e l’Eco di Biella – che per primo ha dato la notizia – non è chiaro se e quando Morello rientrerà dalle ferie, né se al suo ritorno sarà ancora il caposcorta di Delmastro. Di lui si è parlato moltissimo nelle ultime settimane per via del coinvolgimento nel caso Pozzolo a Capodanno, con annesse polemiche da parte di alcune forze di opposizione.

Morello è considerato il supertestimone del caso che ha visto coinvolto il deputato di Fratelli d’Italia – al momento sospeso dal partito – e il sottosegretario, appartenente alla stessa formazione politica. La notte di Capodanno un colpo di pistola è esploso dalla pistola di Pozzolo, colpendo a una gamba il genero del caposcorta: Luca Campana, elettricista di 31 anni che era alla festa di Rosazza proprio perché parente dell’ispettore. Negli attimi in cui accadevano i fatti, Delmastro era a qualche centinaio di metri dallo stabile intento a caricare l’automobile, mentre Morello avrebbe visto tutto – sarebbe l’unico, a parte la vittima dello sparo e Pozzolo, che invece è l’indagato – e perciò i pm si stanno basando sulla sua versione dei fatti.

Pozzolo, in tutto ciò, continua a sostenere di non essere stato lui a sparare. Insomma, l’inchiesta è arrivata a un punto per cui è la parola del deputato contro quella del caposcorta. Perciò sono particolarmente attesi i risultati dello stub – la prova dei residui da polvere da sparo – eseguiti la mattina dopo i fatti su Pozzolo.

Caso Pozzolo, revocato il porto d’armi al deputato di FdI: “Comportamento leggero e incauto”

La polemica principale su Morello, che al momento non risulta indagato in alcun modo dalla Procura di Biella, è relativa al fatto che avesse un passato da esponente politico locale nelle stesse fila di Fratelli d’Italia. Conosceva bene Delmastro ben prima di prestare servizio come suo caposcorta e siccome il sottosegretario ha la delega alla Polizia penitenziaria, le opposizioni hanno chiesto conto delle modalità di incarico che vengono seguite. Su questo, però, il ministro Nordio ha già smentito.

Non resta che attendere l’esito delle indagini per capire la verità sulla controversa notte di Capodanno a Rosazza. Intanto, però, Morello resta in ferie e al suo ritorno potrebbe essere destinato ad altri incarichi. Almeno fino a che questa storia non sarà chiusa.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.