Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

La parte orientale di Grindavík è rimasta senza elettricità. I geoscienziati ritengono che il magma possa trovarsi esattamente sotto la città

Una nuova eruzione vulcanica si è verificata questa mattina dopo le 7:00 (le 8:00 in Italia) a sud-ovest della capitale islandese Rejkyavik. L’eruzione ha ripreso sulla penisola di Reykjaness, molto più a sud rispetto a quella del 18 dicembre, scrive il quotidiano islandese MorgunblaÐiÐ.

Islanda, nuova eruzione vulcanica vicino Reykjavik

Il Dipartimento di pubblica sicurezza della polizia nazionale ha dichiarato lo stato di emergenza. Al momento sembra che si sia aperta una crepa a Sundhnúk, a nord di Grindavík, intorno 7alle 7.57 di questa mattina e che già si sta allungando. Sundnúkur si trova su uno spartiacque quindi non è chiaro dove possa scorrere la lava.

Islanda, ancora un fiume di lava dal Fagradalsfjall

Evacuata Grindavík

La città islandese di Grindavík è stata completamente evacuata poco prima delle quattro del mattino (le 3:00 in Italia) a causa di una nuova eruzione vulcanica e subito dopo le 6:00 è stato ordinato alla squadra di intervento di lasciare la zona. Lo riporta il quotidiano islandese MorgunblaÑiÑ.

La parte orientale di Grindavík è rimasta senza elettricità. I geoscienziati ritengono che il magma possa trovarsi esattamente sotto la città. La Laguna Blu di Svartsengi ha evacuato tutte le sue aree di attività. I geoscienziati dell’Ufficio meteorologico islandese stanno valutando la situazione nelle vicinanze di Grindavík alla luce dell’attività sismica notevolmente aumentata che si è verificata da ieri sera.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.