Storie Web venerdì, Marzo 1
Notiziario

Marc Marquez sembra avere già le idee molto chiare sul suo percorso con la Ducati del Team Gresini nella MotoGP 2024 e nella presentazione ufficiale non si nasconde: “L’avversario più duro per me sono io. Guarderò Bagnaia e Martin”

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

La prima storica volta dell’otto volte campione del mondo Marc Marquez con i colori del suo nuovo team, la Gresini Racing, non ha deluso le aspettative. Nella presentazione della nuova squadra faentina e delle loro Ducati GP23  il classe ’93 non si è nascosto e tra una battuta e l’altra con il fratello Alex (suo compagno di squadra) ha messo subito in chiaro quale sarà il suo obiettivo per la MotoGP 2024.

Le sensazioni sulla moto con cui correrà, come si era capito dopo il test fatto a Valencia, sono molto buone: “Ho fatto solo 50 giri ma mi sono trovato bene. Sono un bambino con le scarpe nuove che deve capire ancora tanto. Ho fatto tanto, ho vinto tanto ma negli ultimi quattro anni non è andata bene per me. Cercavo qualcosa che mi facesse tornare a divertirmi. Il team Gresini mi ha aspettato e ha rispettato i miei tempi: È una sfida rischiosa per me, ma molto bella per la storia del team Gresini. Però iniziamo piano piano, se si mangia troppo veloce non si digerisce” ha difatti detto lo spagnolo.

Immagine

Nonostante l’inevitabile basso profilo, Marc Marquez ha però ben chiaro quello che dovrà fare in questa sua nuova avventura in Gresini con la Ducati e quali sono i suoi principali avversari: “L’avversario più duro per me sono io, devo gestirmi. L’aspettativa è alta, ma devo lavorare col mio team per fare quello che sappiamo. Ovviamente come quando arrivavano alla Honda e puntavano me, io arrivo alla Ducati e punto a Bagnaia e Martin, devo imparare tanto da loro per capire come si guida questa moto” ha infatti chiosato l’otto volte campione del mondo che sembra avere già le idee molto chiare riguardo al percorso da seguire in questa sua prima stagione da pilota di un team privato motorizzato dalla casa di Borgo Panigale dopo essere stato per 11 anni il faro di un top team come la Honda.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.