Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

L’Inter batte 1-0 il Napoli nella finalissima e conquista così la Supercoppa Italiana: decisivo il gol di Lautaro Martinez arrivato in pieno recupero con i partenopei in dieci uomini per l’espulsione di Simeone.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

L’Inter conquista la Supercoppa Italia 2024 battendo il Napoli 1-0 nella finalissima di scena in Arabia Saudita. I nerazzurri portano dunque a casa il primo trofeo di questa stagione grazie al gol di Lautaro Martinez arrivato in pieno recupero dopo una gara in cui la formazione di Walter Mazzarri era riuscita ad imbrigliare quella di Simone Inzaghi nonostante l‘inferiorità numerica per una contestata espulsione di Giovanni Simeone in avvio di ripresa per doppia ammonizione.

Terza Supercoppa Italiana consecutiva dunque per i nerazzurri che mettono in bacheca il titolo anche in questa prima edizione con il nuovo formato con la Final Four che si è disputata a Ryad. Un successo che arriva però al termine di un incontro in cui, almeno finché si è giocato in parità numerica, i meneghini hanno faticato parecchio a creare occasioni da rete venendo invece spesso sorpresi dalle veloci ripartenze degli uomini di Mazzarri che in più di un’occasione hanno impegnato Sommer.

Immagine

Dopo l’espulsione del Cholito il copione del match è inevitabilmente cambiato con il Napoli costretto principalmente a difendersi dal forcing offensivo dell’Inter che ha prodotto i suoi effetti, con la girata in area del capitano e trascinatore della compagine nerazzurra Lautaro Martinez proprio quando mancava ormai pochissimo ai calci di rigore. Una rete che ha messo fine ad un match in cui, a causa dell’elevata posta in palio, non sono mancati momenti di nervosismo e tensione con l’arbitro Rapuano che in avvio di ripresa è stato costretto a cambiare metro di giudizio divenendo più severo nelle sue decisioni. Un cambio di valutazione da parte del fischietto riminese di cui a farne le spese è stato Giovanni Simeone, il Napoli e quel Walter Mazzarri che non ha nascosto la sua rabbia.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.