Storie Web martedì, Aprile 23
Notiziario

La sonda giapponese Slim, sulla Luna dalla fine di gennaio, è sopravvissuta alla rigida notte lunare ed è stata riattivata.

Lo ha annunciato l’agenzia spaziale giapponese JAXA su X, riferendo che “la scorsa notte è stato inviato un comando a Slim ed è stata ricevuta una risposta che ha confermato che il modulo è sopravvissuto alla notte lunare mantenendo la sua capacità di comunicazione”.

“Sono in corso i preparativi per riprendere le operazioni quando la temperatura degli strumenti si sarà raffreddata a sufficienza”, ha aggiunto l’agenzia spaziale.

Il modulo giapponese Slim (Smart Lander for Investigating Moon) ha toccato il suolo lunare il 20 gennaio a 55 metri dal suo obiettivo iniziale, un altissimo grado di precisione.

L’allunaggio ha fatto del Giappone il quinto paese ad arrivare con successo sul nostro satellite dopo Stati Uniti, Unione Sovietica, Cina e India.

La sonda è stata messa in modalità di riposo dopo che, a causa di un problema al motore nelle ultime decine di metri della sua discesa, l’allunaggio “a testa in giù” ha fatto sì che i suoi pannelli solari fossero orientati in modo non corretto (rivolti a ovest) e non potessero generare energia.

Nel breve periodo di attività, Slim è stato comunque in grado di studiare in dettaglio l’ambiente circostante e di trasmettere nuove immagini sulla Terra.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.