Storie Web venerdì, Marzo 1
Notiziario

Emmie Jones è la prima donna a ricoprire il ruolo di meccanico nel team Red Bull in Formula 1: la britannica, ex Mercedes, nel Mondiale di Formula 1 2024 sarà al box di Verstappen e Perez durante i weekend di gara.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Lentamente le donne si stanno facendo spazio in un settore che dà sempre è stato prettamente maschile come quello della Formula 1. Di recente le varie Claire Williams e Susie Wolff hanno aperto la strada verso uno sport sempre più gender fluid con diverse donne che negli ultimi anni si sono guadagnate promozioni in ruoli apicali dei vari team come dimostra il fatto che a dirigere le strategie in gara dei due team che hanno dominato in F1 negli ultimi 10 anni, cioè Mercedes prima e Red Bull poi, vi siano quelle che ad oggi sono considerate le migliori strateghe del Circus, vale a dire Rosie Wait (Head of Race Strategy della scuderia tedesca) e Hannah Schmitz (la mente dietro i successi recenti del team austriaco).

Nonostante ciò però sono ancora tanti i ruoli in una scuderia di Formula 1 in cui le donne faticano ad inserirsi. E ovviamente non ci si riferisce soltanto a quello di pilota (l’ultima driver donna ad aver preso parte ad un weekend F1 è stata infatti l’italiana Giovanna Amati nel 1992, mentre per trovare l’ultima pilota donna ad aver corso una gara di Formula 1 bisogna addirittura tornare al 15 agosto del 1976 quando la piemontese Lella Lombardi disputò in Austria l’ultima delle sue 12 corse nel Circus). Nelle squadre del campionato automobilistico a ruote scoperte più prestigioso al mondo c’è difatti un altro ruolo in cui ancora oggi è molto raro vedere una donna, quello di meccanico ai box.

Immagine

Ed è per questo che quanto deciso dalla Red Bull, la squadra dominatrice degli ultimi due Mondiali, in vista della stagione 2024 assume un enorme valore. La squadra austriaca ha infatti promosso Emmie Jones nel team di meccanici che si occuperà delle monoposto e dei pit-stop di Max Verstappen e Sergio Perez durante i weekend di gara del prossimo campionato. Dopo essere passata dalla Mercedes (dove lavorava come tecnico della Power Unit) al team con sede a Milton Keynes nel marzo del 2022 per occuparsi dello smontaggio della Power Unit a bordo pista, durante la stagione 2023 è stata promossa come meccanico responsabile del telaio con la sua presenza alle gare che si è dunque intensificata, e ora nel Mondiale 2024 sarà in pianta stabile nel box dei piloti Red Bull anche se continuerà ad occuparsi in Red Bull Powertrain anche del nuovo propulsore che spingerà le vetture del team austriaco a partire dal 2026, quando ci sarà la nuova rivoluzione tecnica della Formula 1.

La Ferrari supera il crash test, la Red Bull no: cosa può cambiare per il Mondiale di Formula 1 2024

Immagine

Alla vigilia del Mondiale F1 2024 la Red Bull, attraverso i propri canali social, ha voluto presentare la sua prima meccanica donna che ha raccontato il suo percorso per arrivare ad occupare un ruolo storicamente ricoperto esclusivamente da uomini e quali siano ora i suo nuovi obiettivi: “Essere ora il primo meccanico donna della Red Bull Racing è un grande risultato. Spero di poter ispirare molte più donne a seguire il mio esempio. In realtà ho desiderato per tutta la vita diventare un tecnico ed essere circondato da motori e questo grazie a mio fratello e a mio padre. Ed entrare in un team di Formula 1 era il risultato più alto che potessi desiderare” ha difatti raccontato la giovane donna di Wigan al canale YouTube Built For Athletes spiegando poi anche perché, indipendentemente dal genere, chiunque può diventare un meccanico di Formula 1.

La forma fisica è molto importante per me nel mio ruolo. Serve un’enorme quantità di forza per cambiare le gomme, ad esempio, ma anche solo per sollevare la macchina. E ovviamente ci vuole tanto sacrificio e tanto allenamento fisico. Ma se riesci a mantenere questa disciplina, vedrai i risultati sulla tua forma fisica. Dunque credo che, se ci si allena e ci si disciplina, non c’è alcun motivo per cui chiunque non possa fare questo lavoro in Formula 1” ha infatti proseguito Emmie Jones che non sembra temere in alcun modo il confronto con i suoi colleghi uomini (“Tutti vogliono essere i migliori in quello che fanno d anche per me è questo l’obiettivo principale” ha infatti chiosato la prima meccanica donna della Red Bull in Formula 1).

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.