Storie Web sabato, Luglio 13
Notiziario

Dopo l’annuncio anticipato di Kroos, anche Muller lascia la Germania: pesa l’eliminazione ai quarti contro la Spagna che ha infranto il sogno di vincere gli Europei in casa.

Thomas Muller non indosserà più la maglia della Germania: l’uscita ai quarti di finale contro la Spagna ha fatto calare il sipario sulla sua carriera internazionale durata 15 anni e conclusa nel modo peggiore possibile. Il sogno era quello di vincere la competizione in casa, regalando anche a Toni Kroos la gioia di ritirarsi con l’ultimo trofeo, ma la delusione è così tanta che il pilastro del Bayern Monaco ha deciso di dire basta.

Muller lascia la Germania

Secondo le informazioni raccolte dalla BILD gli Europei 2024 sono stati l’ultima competizione giocata da Muller con la Germania. Neanche l’ombra dei Mondiali 2026 lo ha spinto a proseguire per altri due anni: l’uscita dalle scene arriva pochi giorni dopo l’eliminazione ai quarti di finale contro la Spagna, una partita controversa che ha messo fine al sogno tedesco di poter trionfare in casa, davanti al proprio pubblico.

Immagine

Il colloquio con Nagelsmann previsto dopo la sconfitta non ha cambiato il pensiero del giocatore che aveva aperto subito all’addio, senza sbilanciarsi e lasciandosi il giusto tempo per pesare le sue decisioni. La sconfitta contro la Spagna è l’ultima partita della sua lunga avventura con la Germania cominciata 15 anni fa: Muller lascia come terzo giocatore ad aver trovato più presenze (131), battuto solo da Lothar Matthäus (150 presenze) e Miroslav Klose (137). La gioia più grande è stata la vittoria dei Mondiali nel 2014 che lo ha incoronato Campione del Mondo.

Taylor colpevole di un arbitraggio disastroso in Spagna-Germania agli Europei: abbagli inspiegabili

La nazionale perde due pilastri

Nel giro di pochissimi giorni la nazionale tedesca si trova due vuoti incolmabili da poter riempire. Toni Kroos aveva già anticipato il ritiro prima dell’inizio degli Europei, con il desiderio di salutare alzando al cielo la coppa dopo aver vinto anche l’ultima Champions League con il Real Madrid. A centrocampo è stato titolarissimo e Nagelsmann dovrà scegliere il sostituto più degno, ma adesso avrà due grane da risolvere con il ritiro di Muller che costringerà il commissario tecnico a optare per un ricambio generazionale forzato in due zone del campo.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.