Storie Web giovedì, Febbraio 29
Notiziario

Assurdo incidente meccanico per il tedesco della Alpecin-Deceuninck, Jason Osborne costretto a fermarsi per una rottura totale del telaio della sua bici. Fermo a bordo strada, non verrà mai assistito dal proprio team: “Senza bici non potevo certo continuare…”

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Pazzesco contrattempo accaduto a Jason Osborne, ciclista della Alpecin-Deceuninck che ha dovuto decidere suo malgrado per il ritiro alla corsa a tappe in Australia,  il Tour Down Under, perché non è stato assistito dal proprio team nel momento in cui ha avuto un problema tecnico di telaio, che si è improvvisamente spezzato in 4 parti. Rimasto a bordo strada, non ha più potuto continuare la gara: “Nessuno si è fermato per darmi una bicicletta nuova…”

Storie d’altri tempi ma che fanno discutere amaramente in un ventunesimo secolo votato alla tecnologia e alla interconnessione continua. Eppure, durante la quinta tappa del Tour Down Under in Australia che apre la stagione dei grandi appuntamenti del ciclismo mondiale, è andata in scena una situazione che si poteva comprendere negli anni 50, quando la comunicazione e le distanze erano un vero e proprio impedimento per interventi repentini e risolutivi.

A vivere un assurdo e inspiegabile viaggio nel tempo, è stato Jason Osborne, 29enne tedesco approdato tra i professionisti in età avanzata, è alla sua seconda stagione, dopo aver avuto un trascorso sportivo nel canottaggio dove ha conquistato anche un oro mondiale e uno agli Europei. Trovatosi nel gruppo di testa nella 5a tappa della corsa australiana, con alcuni compagni in un tentativo di fuga per la vittoria, in corrispondenza del primo passaggio previsto sulla cima di Willunga Hill dove era posta anche la zona di rifornimento fisso, si è dovuto fermare.

Lotte Kopecky è semplicemente immensa: agli Europei su pista vince due medaglie d’oro in 20 minuti

Jason Osborne (a destra) è stato un campione tedesco di canottaggio vincendo anche 2 ori (uno ai Mondiali e uno agli Europei)

Jason Osborne (a destra) è stato un campione tedesco di canottaggio vincendo anche 2 ori (uno ai Mondiali e uno agli Europei)

Osborne è incappato in uno stranissimo incidente meccanico che ha descritto lo stesso tedesco una volta chiusa la tappa, che lui non ha mai potuto concludere. La sua bici su cui stava pedalando si è spezzata improvvisamente in quattro parti, costringendolo così a scendere di sella e rimanere bordo strada. In attesa di un intervento del proprio team che non è mai arrivato: “Sono rimasto a bordo strada ad aspettare una nuova bicicletta, ma non si è fermato nessuno. Così, senza una bicicletta, non ho potuto finire la corsa. Ero in buona posizione lungo la prima salita e mi sentivo bene”.

Un’incredibile e assurda “topica” da parte della Alpecin-Deceuninck, un World Team belga di primo profilo e che nelle proprie fila ha anche Mathieu van der Poel, l'”Olandese Volante” che vanta ben 5 titoli mondiali di ciclocross (l’ultimo nel 2023) e il nostro Luca Vergallito, il “bandito” che ha fatto parlare tutto il mondo del ciclismo approdando tra i professionisti dopo aver trionfato nella GoZwift Academy, la piattaforma interattiva su cui i ciclisti dilettanti possono mettersi alla prova.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.