Storie Web venerdì, Marzo 1
Notiziario

Il serial killer di Long Island, l’architetto Rex Heuermann, è stato accusato di un quarto omicidio: si tratta di Maureen Brainard-Barnes, 25enne madre di due bambini di Norwich, in Connecticut, scomparsa nel 2007, e considerata l’ultima delle “Gilgo Four”.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

Rex Heuermann

Non tre, ma quattro donne sarebbero state le vittime di quello che è stato ribattezzato il serial killer di Gilgo Beach: secondo quanto riporta il New York Times, Rex Heuermann, architetto di Manhattan di 60 anni accusato di aver ucciso almeno tre giovani donne, i cui resti furono trovati su una spiaggia chiamata Gilgo Beach a Long Island nel 2010 a pochi giorni di distanza, è stato incriminato anche per l’omicidio di una quarta ragazza, l’ultima delle “Gilgo Four”.

L’uomo, protagonista di uno dei cold case più intricati degli ultimi anni, la scorsa estate era stato definito dai pubblici ministeri come il principale sospettato nell’omicidio della quarta vittima, Maureen Brainard-Barnes, 25enne madre di due bambini di Norwich, in Connecticut, scomparsa nel 2007 e i cui resti sono stati rinvenuti tre anni più tardi, ma l’incriminazione è stata ritardata in attesa dei risultati dei test del dna.

Heuermann si è dichiarato non colpevole della nuova accusa quando è comparso in tribunale martedì in abito scuro e con le mani ammanettate dietro la schiena. La figlia e la sua ex moglie, Asa Ellerup, erano entrambe presenti all’udienza. “L’indagine del grand jury sulle cosiddette Gilgo Four è finita, è conclusa”, ha detto ai giornalisti il procuratore distrettuale della contea di Suffolk, Ray Tierney. La prossima udienza si terrà il 6 febbraio.

Bologna, donna trovata morta in casa dopo settimane: si indaga per omicidio

Anche per quanto riguarda le altre tre vittime, l’uomo è stato inchiodato dal dna prelevato da una fetta di pizza che corrispondeva a quello trovato sui resti di Melissa Barthelemy, Megan Waterman e Amber Costello. Pare che tutte le vittime di Heuermann fossero delle prostitute. “È un demone che cammina in mezzo a noi”, aveva il capo della polizia della contea di Suffolk Rodney Harrison, rivelando di sospettare che il killer era pronto a colpire di nuovo.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.