Storie Web venerdì, Marzo 1
Notiziario

Haller si emoziona nell’intervista dopo la vittoria della Coppa d’Africa e il giornalista con lui: non ha dimenticato quello che ha vissuto negli ultimi due anni, dalla scoperta del tumore alle terapie fino al ritorno in campo.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it

Non poteva che essere lui l’eroe della Costa d’Avorio. Sébastien Haller ha messo la sua firma sulla vittoria della Coppa d’Africa 2023-2024 con un bel gol nella finale vinta contro la Nigeria. Dopo essersi messo alle spalle il tumore ed essere tornato ai massimi livelli, l’attaccante del Borussia Dortmund ha regalato una gioia immensa ad un intero popolo dopo settimane a dir poco travagliate per la nazionale degli Elefanti.

Al minuti 81 la finale è in parità, 1-1: gli ivoriani spingono ma la Nigeria tiene bene. Su un cross dalla sinistra di Adinagra l’attaccante si è fiondato sul primo palo e ha colpito il pallone mandandolo in porta: gioia sugli spalti del gremitissimo Stade Olympique Alassane Ouattara di Abidjan.  Il resto ormai è storia del calcio africano, Haller e gli Elefanti sono sul tetto del loro continente.

Dopo la consegna del trofeo Haller è stato intervistato da BeIN Sports e fargli le domande c’era l’ex calciatore Boli: dopo solo poche parole, “È bello essere un po’ ricompensati, continuare a crederci, che tutto serva a qualcosa”, Haller si è fermato ed è scoppiato in lacrime tra le braccia di Basilou. Un momento davvero emozionante.

Muller esplode in diretta TV dopo la sconfitta del Bayern col Leverkusen: l’intervista è virale

La scena è diventata subito virale e rimarrà l’immagine più iconica di questa Coppa d’Africa.

Per chi non conoscesse la storia di Haller, al calciatore ivoriano venne diagnosticato un tumore ai testicoli nell’agosto del 2022 subito dopo il suo passaggio al Borussia Dortmund: l’attaccante dell’Essonne è tornato in campo a gennaio dopo due interventi e quattro cicli di chemio.

Prima ha deciso la semifinale, con un gol al Congo, e poi ha messo la firma sulla finale di Coppa d’Africa siglando la rete del definitivo 2-1. Haller era visibilmente emozionato prima e dopo l’intervista: subito dopo il fischio finale è andato a prendersi l’abbraccio di Didier Dorgba a bordo campo e poi ha portato suo figlio in spalle per il rettangolo verde con parenti e familiari intorno a lui a festeggiare una storica vittoria.

Per la Costa d’Avorio è la terza affermazione nel torneo continentale dopo quelle nel 1992 e nel 2015.

È stato un torneo molto tribolato per la nazionale degli Elefanti ma rimarrà negli annali del calcio africano e mondiale per la storia di Sebastian Haller, l’eroe di un intero paese.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.