Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Il Pakistan ha attaccato la città iraniana di Saravan: 9 le vittime. Due giorni fa Teheran aveva effettuato attacchi in territorio pakistano contro «obiettivi terroristici». Da Davos il presidente di Israele Herzog, accanto alla foto del piccolo Kfir Bibas, nel giorno in cui compie un anno e da tra 3 mesi nelle mani di Hamas, ha detto: «Combattiamo una guerra per la libertà del mondo». Netanyahu: «Pochi mesi per la vittoria». Nuovi raid Usa in Yemen contro missili Houthi, che hanno rivendicato un altro attacco contro una nave americana nel Golfo di Aden

Ribelli Houthi dopo un allenamento militare a Sana’a, nello Yemen
  • Gli Houthi rivendicano l’attacco nel Golfo di Aden

    Houthi rivendicano altro attacco a nave Usa in Golfo di Aden
  • Tajani: «Pronti a inviare militari in eventuale missione Onu a Gaza»

    “Gli oltre mille militari italiani in Libano sono lì per una missione Onu, mentre un’altra cosa è la missione italiana a Beirut per addestrare militari libanesi”, e “noi abbiamo sempre detto che se per Gaza si dovesse decidere per una fase di transizione” anche “con una missione di pace, noi siamo pronti a inviare i nostri militari con le Nazioni unite anche nella Striscia di Gaza, siamo pronti a fare la nostra parte di portatori di pace”. Lo ha detto il ministro degli Esteri e vicepremier Antonio Tajani parlando a Radio 24. Alla domanda se ci sia sul piatto una richiesta Usa di allargare la missione Unifil in Libano, poi, Tajani ha risposto: “No, non c’è nessuna richiesta”. Tajani ha infine ribadito che “il comando è delle Nazioni unite”.

  • Israele, ucciso a Gaza vice responsabile propaganda Jihad

    L’esercito israeliano in un “raid mirato” nel sud della Striscia ha ucciso Wael Abu-Fanounah, un membro anziano della Jihad islamica e vice capo delle operazioni psicologiche di guerra dell’organizzazione. Lo ha detto il portavoce militare sottolineando che Abu-Fanounah “era il responsabile della pubblicazione dei video sugli attacchi con i razzi a Israele così come della creazione e della distribuzione dei documenti sugli ostaggi, diffusi, nell’ambito della guerra psicologica contro l’opinione pubblica israeliana, dalle organizzazioni terroristiche a Gaza”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.