Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Dopo quasi un mese il presidente Usa Joe Biden è tornato a parlare con Benyamin Netanyahu, per ribadirgli che gli Stati Uniti continuano a puntare sulla creazione di uno Stato palestinese malgrado il premier israeliano appena ieri l’abbia esclusa. E che Israele deve ridurre i danni subiti dai civili a Gaza. La creazione di uno Stato per i palestinesi non è impossibile sotto il premier israeliano Benyamin Netanyahu: “No, non lo è”, ha risposto Biden a chi gli chiedeva se fosse impossibile una soluzione a due Stati con Netanyahu. Le Brigate Al-Nasser Salah al-Deen, alleate di Hamas, hanno diffuso un video che mostra un ostaggio israeliano che, secondo loro, è stato ucciso in un attacco aereo di Israele.

a cura di Vittorio Nuti

Ucraina, Macron: “Vittoria russa rappresenterebbe la fine della sicurezza europea”
  • Microsoft accusa hacker legati alla Russia, mail aziendali nel mirino

    Hacker con legami con il governo russo hanno avuto accesso a email di dirigenti di Microsoft. Lo ha reso noto Microsoft nelle ultime ore spiegando che l’attacco è iniziato a fine novembre ed è stato scoperto lo scorso 12 gennaio. Gli hacker hanno anche scaricato documenti allegati a email. ’Intrusioni’, secondo quanto reso noto, anche in mail aziendali di staff della cybersecurity e del team legale. Microsoft ha identificato l’autore dell’attacco “come Midnight Blizzard, l’attore sponsorizzato dallo Stato russo noto anche come Nobelium”, fa sapere l’azienda che allo scorso giugno contava circa 221.000 dipendenti. Non è chiaro quanti account siano coinvolti, Microsoft parla di una “percentuale molto piccola”. Tutto sarebbe iniziato con un “attacco di password spraying”, che l’azienda precisa non essere il risultato di vulnerabilità di prodotti o servizi. Al momento, “non ci sono prove” di “accesso ad ambienti dei clienti, sistemi di produzione, codice sorgente o sistemi Ai”.

  • Dopo stop di una settimana a Gaza riprendono i servizi di telefonia e internet

    I servizi di telefonia e quelli internet stanno gradualmente tornando nella Striscia. Lo ha fatto sapere l’azienda Paltel. Quello che sembra si stia risolvendo è stato il più lungo blackout delle comunicazioni a Gaza dall’inizio della guerra: in tutto circa una settimana.

  • Cina; incendio in dormitorio di una scuola elementare, morti 13 studenti

    I media statali cinesi riferiscono che 13 studenti sono morti in seguito a un incendio scoppiato nei dormitori di un collegio per studenti elementari nella provincia centrale di Henan. Un insegnante ha dichiarato all’organo di informazione statale Zonglan che tutti i 13 morti nell’incendio erano alunni di terza elementare. L’emittente statale cinese CCTV afferma che una persona salvata dalla scena è stata portata in ospedale. Secondo la CCTV, l’incendio è scoppiato venerdì sera ed è stato domato poco prima di mezzanotte nella scuola Yingcai, in un distretto rurale dell’Henan centrale. Il collegio si rivolge principalmente agli studenti delle classi elementari, anche se ha un asilo annesso. Le autorità locali hanno dichiarato che stanno indagando sulle cause dell’incendio.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.