Storie Web sabato, Luglio 13
Notiziario

Benji è tornato sulla sua vita cambiata dopo anni di eccessi: il cantante racconta della stabilità data dalla moglie, della provincia e dal cane e soprattutto di come la fama non sia così bella.

Benji e la moglie (ph via IG)

Benji ha completamente cambiato vita dopo la fine della band con Federico Rossi e dopo la relazione con Bella Thorne e la sua vita americana. Lo aveva già dichiarato qualche mese fa, ma appena può ci torna su, soprattutto in vista della reunion di Benji & Fede, duo che per qualche anno ha invaso le classifiche degli album e delle canzoni più ascoltate in Italia. Un successo incredibile – tutti e quattro gli album della band erano andati primi in classifica – che finì a causa di incomprensioni, visioni differenti e che nei prossimi mesi, però, tornerà. Benji, intanto, si è sposato e, appunto, ha fatto mea culpa con l’ex compagno.

Qualche giorno fa su Instagram ha scritto che “Da 748 giorni ho cambiato direzione alla mia vita. Non dico di essere una persona migliore, ma almeno non sono sotto un ponte. Sono ingrassato ma più felice. Adottate un cane, sarà la più grande gioia della vostra vita. Dite a vostra moglie che ha sempre ragione, di solito è vero. I soldi non fanno la felicità ma la psicologa costa un sacco. Vivere in città è sopravvalutato, punto a ritirarmi in una fattoria con cento animali e un orto biologico. Correre fa bene al cervello. Essere famosi non è poi così figo come tutti pensano. Non vedo l’ora che sia Novembre per fare un concerto incredibile”.

Insomma, un Benji che rincorre meno la popolarità ma cerca di aggrapparsi a cose concrete come la moglie, la provincia, i cani, e proprio qualche giorno fa, festeggiando i 31 anni scrisse: “Oggi sono 31. Ho ritrovato mio fratello. Abbiamo creato nuova musica. Ho mia moglie al mio fianco. Immensamente grato”. A novembre Benji & Fede torneranno live e si esibiranno all’Unipol Forum (Assago -Mi) “dove ripercorreranno i successi che hanno caratterizzato il loro percorso musicale”. A Fanpage.it Benji raccontò la sua dipendenze dalle droghe:

Come degli omicidi irrisolti hanno cambiato il modo cui si vendono i farmaci: la storia del caso Tylenol

L’uso di sostanze e una vita estrema mi hanno portato ad avere dei momenti quasi di delirio, di entusiasmo, anche a livello chimico. Cioè se ti fai non so quante pasticche di ecstasy è ovvio che ti senti in un certo modo, però poi c’è un prezzo da pagare, e lo paghi nei giorni, nelle settimane e nei mesi successivi. Quando vivi quei momenti di euforia – euforia che non ti sei guadagnato, che ti viene da dentro, ma data dagli stimolanti – e poi vai giù lo fai veramente, perché non stai affrontando i tuoi problemi, non stai guardando veramente la tua vita con gli occhi lucidi. Adesso, invece, preferisco vedere la vita con gli occhi lucidi della sobrietà e vederne anche gli spigoli, le parti dolorose, preferisco guardare la vita con una lente di onestà piuttosto che cercare di nascondere tutti i miei problemi.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.