Storie Web martedì, Febbraio 27
Notiziario

Pasqualini e Pelé nella tournée negli USA.

È morto all’età di 76 anni Mauro Pasqualini, l’uomo a cui Pelé regalò una maglia perché rimase incantato dai suoi dribbling. “Sai dribblare come piace a me”, gli disse O Rei dopo una partita che l’ex ala destra giocò con il Bologna contro il Santos in una tournèè tra Stati Uniti e Canada. A dare la notizia della scomparsa di Pasqualini è stato proprio il club emiliano: “Scomparso ieri a Siena, all’età di 76 anni, Mauro Pasqualini, esterno d’attacco nativo di Crevalcore che giocò 21 partite con il Bologna nelle stagioni 1968-69 e 1971-72. Celebre il suo scambio di maglie con Pelè dopo un’amichevole in Nordamerica contro il Santos: il prezioso cimelio fu poi messo all’asta dall’ex calciatore nel 2012 per aiutare il suo Comune colpito dal terremoto in Emilia”.

Pasqualini collaborava con l’A.C. Foiano, società sportiva dilettantistica della provincia di Arezzo, fino all’8 gennaio 2024, quando è stato colpito da un’emorragia cerebrale e al coma che hanno portato al decesso del 22 gennaio. In carriera ha vestito anche le maglie di Arezzo, Lucchese, Catania, Cesena e Monza; ma viene ricordato soprattuto per quell’episodio che risale all’estate del ’71, quando il Bologna partecipò ad una tournèè tra Stati Uniti e Canada dove affrontò il Santos di Pelé.

Foto dal sito ufficiale del Bologna.

Foto dal sito ufficiale del Bologna.

Il fuoriclasse brasiliano rimase impressionato dal calciatore originario di Crevalcore e decise che con lui avrebbe scambiato la maglia. Pasqualini raccontò così l’episodio al Corriere Fiorentino qualche anno fa: “Sapevo una sola parola in inglese e la usai. Gli chiesi why? ossia perché? Lui mi rispose: perché sei uno che sa dribblare, proprio come piace a me. Ero così felice che negli spogliatoi mi feci la doccia con la maglia di Pelé addosso, per paura che qualcuno me la rubasse”.

Matic furioso col Rennes sparisce nel nulla: svuota l’armadietto ed esce dal gruppo Whatsapp

Pasqualini donò la maglia di Pelè nel 2012 per un’asta benefica di raccolta fondi in favore del comune, colpito dal terremoto: la maglia se la aggiudicò la Uisp che la restituì all’ex calciatore in occasione di una partita interna del Bologna.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.