Storie Web sabato, Luglio 13
Notiziario

La Camera dei deputati ha approvato in via definitiva il ddl Nordio con 199 voti a favore, 102 voti contrari e nessun astenuto.

«L’approvazione di questo Ddl rappresenta una svolta nel rafforzamento delle garanzie per gli indagati e una mano tesa a tutti i pubblici amministratori, che non avranno più paura di firmare. Di questo importante risultato desidero ringraziare tutti i parlamentari, i colleghi di Governo e l’intero staff del Ministero» è stato il commento del ministro della Giustizia, Carlo Nordio.

Nordio: abuso d’ufficio non ha a che fare con lotta a corruzione

Intervistato da 24Mattino, in onda su Radio 24, Nordio detto che «non è vero» che l’abolizione dell’abuso d’ufficio sia un colpo alla lotta alla corruzione, perchè questo reato «non ha nulla a che fare con la corruzione». Quello di abuso d’uffico era un reato «così evanescente che poneva sotto indagine amministratori e sindaci per le questioni più svariate», ha fatto notare il ministro. Ma su 5mila procedimenti avviati all’anno «non c’erano mai condanne» ha aggiunto Nordio, spiegando che in questo modo si sono liberati altrettanti amministratori dalla «paura della firma». E l’introduzione del peculato per distrazione non è un rimedio all’abolizione dell’abuso d’ufficio con cui , ha detto il Guardasigilli «non ha niente a che vedere».

Nordio: in arrivo riforma organica delle intercettazioni

Il Guardasigilli conversando con i cronisti in Transatlantico ha poi detto: «Stiamo lavorando da tempo ad una riforma organica delle intercettazioni per dare un’attuazione radicale all’articolo 15 della Costituzione che indica nella segretezza delle conversazioni l’altra faccia della libertà». E ha aggiunto: «Le conversazioni sono libere intanto che sono segrete, come il voto. Sono state fatte delle ironie sul fatto che io abbia detto che più o meno siamo tutti intercettati. Vorrei ricordare che in questo paese sono stati intercettati persino dei presidenti della Repubblica».

FdI: scelta importante, norma abuso ufficio è fallita

«La norma sull’abuso di ufficio ha fallito completamente la sua missione», ci sono stati «oltre quattro tentativi di rimodulazione senza conseguenze» e «quindi il ministro Nordio ha deciso di percorrere la strada dell’abrogazione del reato» ha detto il presidente della Commissione Giustizia della Camera Ciro Maschio di FdI nella dichiarazione di voto sul provvedimento. Maschio ha sottolineato più volte «l’importanza di questa decisione».

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.