Storie Web sabato, Luglio 13
Notiziario

Tassisti, arrivano le tariffe minime a 9 euro: prossima settimana la discussione approda in giunta. Aumenti anche nei viaggi da e per gli aeroporti. Ed entro fine mese previsto il bando per nuove mille licenze.

Il Campidoglio strizza l’occhio alle auto bianche: arriva in giunta la prossima settimana l’aumento della tariffa minima per le corse dei taxi a Roma. Si parte da nove euro, come compensazione per i tragitti brevi e poco redditizi come quelli che dalla stazione Termini portano in una zona vicina, sempre in centro. Ma la tariffa minima non è l’unica novità: confermati gli aumenti da e per gli aeroporti di Roma e, infine, le mille nuove licenze con un bando previsto entro fine luglio.

È quanto emerso da un incontro fra Comune di Roma e sindacati dei tassisti avvenuto nel pomeriggio di ieri e durato quattro ore: la chiusura della trattativa è prevista verso fine mese. 

Le novità: tariffe a rialzo anche in aeroporto

Non soltanto la tariffa minima, rialzi anche sul tragitto fra che dagli aeroporti portano in centro, con tariffa che da 50 euro arriva a 55 se si tratta di Fiumicino e che da 31 passa a 40 euro per quanto riguarda Ciampino.

Che tempo farà a Roma oggi e domani: le previsioni meteo nel weekend del 29 e 30 giugno

“Non è un contentino, ma un punto dirimente: da qui riusciamo a mitigare i problemi degli ultimi mesi legati all’offerta, soprattuto in determinati giorni o in determinati luoghi”, spiega l’assessore alla Mobilità Eugenio Patanè. Ma i tassisti sono ancora insoddisfatti: “La rimodulazione non è adeguata, non si può utilizzare come parametro le Mura Aureliane: arrivare a Ciampino da Prati o da via Emanuele Filiberto è diverso. E la cifra da pagare non può essere la stessa“, spiega Walter Sacco di Uri, come riporta il Corriere della Sera. 

La reazione dei tassisti

“La nostra proposta era quella di indicare una tariffa massima a seconda del traffico: più è scorrevole più il costo è contenuto. Ma se il prezzo lievita non si può sforare”, continua Sacco. Gli fa eco Alessandro Atzeni di Uiltrasporti Lazio, che si lamenta per quanto riguarda gli altri adeguamenti: “Secondo l’indice di inflazione Istat gli aumenti nel nostro settore dovrebbero essere del 15 per cento, ma non sono stati applicati”, spiega facendo riferimento alle progressioni tariffarie che, attualmente, sono tre.

Al vaglio anche il metodo di scontistica attuale che prevede il 15% per le donne che usano il servizio taxi la sera, il 10% per le persone con disabilità e il 10% per quelle anziane. Sconti che, però, al momento sembrano restare cumulabili, costringendo i tassisti ad uno sconto del 35% qualora la cliente rientrasse in tutte e tre le categorie.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.