Storie Web martedì, Febbraio 27
Notiziario

Sono 120 le scuole che hanno attivato il Liceo del Made in Italy in funzione dal prossimo anno scolastico. A renderlo noto è il sottosegretario all’Istruzione Paola Frassinetti. Il 18 gennaio sono scaduti i termini – che erano stati prolungati – per le scuole per aderire al nuovo liceo. Gli studenti potranno iscriversi dal 23 gennaio. «Ritengo che aver raggiunto il risultato dell’attivazione di 120 indirizzi di Liceo del Made in Italy sia più che soddisfacente, questo in considerazione anche del poco tempo a disposizione», ha sottolineato Frassinetti, evidenziando come le «potenzialità del made in Italy sono straordinarie e imparare a comprenderle è una prospettiva importante per il futuro dei nostri giovani».

La novità

Il liceo del made in Italy consente di approfondire lo studio dell’economia e del diritto, dedicando anche attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali e all’analisi degli scenari storici, geografici, artistici e culturali che sono alla base del tessuto produttivo italiano. Gli studenti potranno così conoscere l’evoluzione storica e industriale dei settori produttivi del made in Italy e acquisire competenze e conoscenze relative alla gestione d’impresa, alle strategie di mercato, allo sviluppo dei processi produttivi e organizzativi delle imprese del made in Italy.

Piano di studi

Per ora sono stati definiti quadro orario e materie del primo biennio; poi verranno decisi quelli del triennio. Ogni anno – per il primo biennio – sono previste 891 ore: 132 ore di lingua e letteratura italiana, 99 di storia e geografia, 99 di diritto, 99 di economia politica, 99 di lingua e cultura straniera 1, 99 di matematica (con informatica), 66 di lingua e cultura straniera 2, 66 di scienze naturali (biologia, chimica, scienze della terra), 66 di scienze motorie e sportive, 33 di storia dell’arte e 33 di religione cattolica o attività alternative. A settembre, in via sperimentale, la costituzione di prime classi del liceo del made in Italy potrà avvenire solo su richiesta delle scuole, statali e paritarie, che già erogano l’opzione economico-sociale del percorso del liceo delle scienze umane, e previo accordo con l’Ufficio scolastico regionale (d’intesa con la Regione).

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.