Spagna, i tre migranti arrivati dalla Nigeria nel vano timone hanno depositato richiesta d’asilo

0
45

Grazie all’intervento di una Ong spagnola, i tre migranti arrivati a Las Palmas viaggiando nel vano timone di una petroliera partita undici giorni prima dalla Nigeria hanno potuto presentare domanda d’asilo. “Esprimiamo la nostra preoccupazione per quanto accaduto, in particolare per la possibilità di un rimpatrio frettoloso”, così la Ong spagnola Caminando Fronteras aveva comunicato in una nota la richiesta fatta al governo spagnolo.

Per la legge iberica non sono considerati migranti come chi arriva a bordo dei barconi ma passeggeri clandestini. A meno che i migranti non presentino richiesta di asilo o siano minori dovranno essere riportati nel luogo di partenza dal proprietario della nave, chiamato peraltro a farsi carico dei costi del nuovo trasferimento. Nel caso specifico i tre dovrebbero tornare a Lagos, la città principale della Nigeria dalla quale erano salpati il 17 novembre.

Una disposizione contro la quale sono intervenuti gli attivisti di Caminando Fronteras nel tentativo di far valutare la vicenda dei tre, presumibilmente cittadini nigeriani, come un caso specifico. L’immagine del loro arrivo in Spagna, seduti sul timone della grande nave commerciale, ha fatto il giro del mondo raccontando l’ennesima tragedia della migrazione. 

Al governo spagnolo la Ong chiede di inserire i tre all’interno di un programma umanitario per migranti che potrebbe permettere loro di recuperare le forze dopo il lungo viaggio, durato almeno undici giorni, e di poter chiedere asilo. 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui