Russia, Putin perseguitava i dissidenti già a 23 anni: la prova in un rapporto del 1976

0
22

MOSCA – Leningrado, 7 settembre 1976, un gruppo di agenti del Kgb perquisisce la casa dell’artista Oleg Volkov. Tra loro c’è anche il giovane luogotenente Vladimir Vladimirovich Putin all’inizio della sua carriera nell’intelligence sovietica. Segno che già all’età di 23 anni il futuro presidente russo perseguitava dissidenti. A scovare le informazioni in apparenza inedite sul leader del Cremlino è stato il giornalista di San Pietroburgo Konstantin Sholmov, che ha pubblicato sulla sua pagina Facebook l’immagine di un foglio di servizio datato 13 settembre ’76 ritrovato nel Museo di Storia Politica. Le

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui