Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Clementino e Geolier

Il Festival di Sanremo è finito, Angelina Mango ha vinto l’edizione 2024 davanti a Geolier, il cantante più votato della storia al televoto. Dopo qualche giorno di polemica è stato lo stesso rapper napoletano a chiedere ai fan di finirla con i messaggi d’odio rivolti all’ex vincitrice della categoria Canto di Amici, che si è aggiudicata la gara con la canzone La Noia. Lo stesso Geolier che è stato criticato prima per il testo della sua canzone che non era scritto in napoletano corretto (si cerca ancora di capire quali siano le regole precise del napoletano scritto) e poi per la vittoria della serata delle cover, col televoto bulgaro e gli spettatori dell’Ariston che nonostante le centinaia e migliaia di euro pagati per un posto in teatro hanno fischiato e finanche abbandonato la sala.

Polemiche e polemiche che Geolier e il suo team hanno gestito perfettamente, portando molti a difenderlo, da Gigi D’Alessio ad Alessandro Siani che a Fanpage hanno voluto prendere posizione a suo favore. Contattato da Fanpage anche Clementino ha ribadito il merito del rapper del Rione Gescal: “Quello che sto dicendo un po’ a tutti quelli che me lo chiedono è che per ciò che ha fatto in questi anni, Emanuele merita tutto. A prescindere dalle serate, Sanremo, i fischi e la classifica, come va va, Geolier è destinato a rimanere nella leggenda. Ora deve solo godersi il successo, deve essere felice e finalmente può sorridere. Ha portato Napoli in alto”.

Pochi minuti dopo la fine dell’esibizione contestata abbiamo contattato Gigi D’Alessio – che era stato sul palco assieme a lui, Guè e Luchè – che ci aveva detto: “Il Paese ha votato così, non c’è molto da dire – spiega il cantante -. Tutte le volte che ho visto vincere qualcuno al Festival di Sanremo c’è sempre stato chi si lamentava. Raramente c’è stato l’accordo tra il Paese e la platea. Alla fine noi siamo felici, siamo contenti. Noi eravamo il contorno davanti alla bistecca”. Alessandro Siani aveva affidato a Fanpage.it una lettera per Geolier: “Emanuele, tu hai l’amore di milioni di persone, hai il rispetto dei tuoi colleghi. E fai tanto, ed in silenzio, per chi ha bisogno e ti chiede una mano…ti imbarazza anche se, e quando ti ringraziano. Da domani.. forse ti resterà appena un’eco dei fischi. Che che ti serviranno a farti crescere e a fare meglio. Ma sentirai ancora ancora più forte il rumore assordante di chi ti vuole bene semplicemente per quello che sei: un giovane ventenne napoletano di nome Emanuele”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.