Storie Web domenica, Aprile 21
Notiziario

Pendolari preoccupati per i disagi dovuti alla chiusura della tratta Cesano-Viterbo della linea ferroviaria FL3 per lavori. “Chiediamo treni grantiti nelle ore di punta e un servizio sostitutivo adeguato”.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it

La linea ferroviaria FL3 Roma-Cesano-Viterbo chiude tra il 14 giugno e il 10 settembre nella tratta Cesano-Viterbo per lavori. A renderlo noto la scorsa settimana l’Osservatorio regionale sui Trasporti, un’organizzazione formata da comitati pendolari, associazioni ambientaliste e di consumatori e gruppi di studio sui trasporti. Ciò significa che questa estate in concomitanza con la fine delle scuole, circa quaranta chilometri a cavallo tra le province di Roma e Viterbo resteranno senza treni. E i pendolari esausti sono sul piede di guerra, chiedendo che venga attivato un servizio di trasporto sostitutivo per garantire gli spostamenti da e verso la Capitale. Già l’estate 2023 i viaggiatori si sono trovati ad affrontare forti criticità con una drastica riduzione dei treni.

L’informativa, spiegano dall’Osservatorio regionale sui Trasporti, era contenuta nel Prospetto Informativo della Rete: Rete Ferroviaria Italiana interromperà la tratta per i lavori d’installazione dell’Ertms, il sistema di controllo automatico della marcia dei treni, che è in corso di attivazione su molte linee d’Italia.

“Rfi conferma, assieme alla sospensione totale del servizio per tre mesi, il fatto che non vi sono date previste per il raddoppio della linea, dopo che nel 2017 aveva annunciato che i lavori si sarebbero svolti tra il 2018 ed il 2022 ed ‘aggiornato’ nell’audizione alla VI commissione Regionale del 29/1/2019 (e confermato poi ad aprile in un’assemblea pubblica a Bracciano) che per fine 2023 si sarebbe attivato il raddoppio fino a Vigna di Valle. Non spiega inoltre come mai per i lavori per l’attivazione dell’ERTMS tra Roma e Cesano (resi noti molto in anticipo rispetto a quelli della tratta che verrà sospesa) non si renda necessaria la chiusura della linea mentre lo sia per la tratta a monte, così come, sempre quest’estate, a quanto ci risulta, per le linee dei Castelli e per la Avezzano – Roccasecca”.

Metro C chiusa per lavori dal 26 al 28 gennaio: info su orari e navette sostitutive

Nessun servizio sostitutivo attivato

L’Osservatorio regionale sui Trasporti spiega che “pur non avendo avuto alcuna notizia dagli amministratori locali e regionali di incontri finora volti alla programmazione dei servizi sostitutivi, confidiamo che siano coinvolte da subito anche le rappresentanze dei cittadini e dei pendolari”.

Comitato Pendolari: “Ci garantiscano i treni nelle ore di punta”

“Abbiamo chiesto insieme all’Osservatorio regionale sui Trasporti un incontro urgente con Trenitalia, Rfi e Regione Lazio per comprendere meglio il preciso cronoprogramma dei lavori in merito alle fasi e ai tempi di interruzione del servizio – Stefano Fabbri, presidente del Comitato Pendolari FL3 Roma – Bracciano – Viterbo – vorremmo chiedere che vengano garantiti i treni almeno nelle ore di punta, con una chiusura parziale e non totale della tratta e che sia attivato un servizio sostitutivo bus adeguato in termini di frequenza, capienza e transito nelle fermate interessate”.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.