Storie Web mercoledì, Febbraio 28
Notiziario

Rallentano all’avvicinarsi di metà seduta le Borse europee, che già guardano a giovedì e alla riunione del board della Bce – non tanto per la decisione sui tassi, che dovrebbero restare stabili, ma per le possibili anticipazioni sulle strategie di politica monetaria per il 2024. Milano scivola in negativo, -0,55%, penalizzata dallo stacco di anticipi sui dividendi per alcune blue chip; guadagnano poco meno dello 0,4% Francoforte e Parigi. 

Giornata decisamente negativa invece per i mercati asiatici, soprattutto per la Borsa di Hong Kong e quelle della Cina continentale: Shanghai perde il 2,68%, Shenzhen quasi il 4%. Pesano le preoccupazioni sempre più marcate degli operatori sulla ripresa economica in Cina, che a più di un anno dalla fine della politica Covid zero resta deludente, come prova anche la decisione della Banca centrale di mantenere il tasso principale al minimo storico per sostenere imprese e sistema finanziario. Unica eccezione la Borsa di Tokyo, che continua a correre confermandosi sui massimi dai primi anni Novanta. Oggi a spingerla sono soprattutto i titoli tecnologici e in particolare quelli dei produttori di chip per l’intelligenza artificiale – come Advantech, che chiude in rialzo di oltre il 3,5%. Effetto della guidance molto positiva per il 2024 presentata dal leader mondiale del settore, la taiwanese Tsmc, che vede proprio nell’AI il grande driver di crescita del settore per quest’anno.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.