Storie Web venerdì, Febbraio 23
Notiziario

Dal 23 gennaio ripartono gli ecoincentivi per acquistare un’automobile nuova nella stessa formula dello scorso anno, ma resta l’incognita sui nuovi bonus che il governo sta preparando: dovrebbero arrivare a febbraio e sarebbero molto più convenienti degli attuali.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it

È tutto pronto per il ritorno degli incentivi auto, ma nella stessa versione dello scorso anno. I nuovi aiuti, di cui si parla da settimane per via dell’annuncio del ministro Urso – a cui però non c’è stato alcun seguito, almeno per ora – restano fermi al palo. Nel frattempo ripartono i vecchi ecobonus, che comunque finanziano parte della spesa per acquistare un’automobile nuova, ma sono meno convenienti rispetto alle novità attese. Insomma, si rischia di rimanere un po’ tutti fermi, aspettando che il governo decida di scrivere i decreti per il nuovo bonus. In teoria il provvedimento sarebbe dovuto arrivare entro gennaio, in pratica slitterà almeno a febbraio. Certo, chi ha in mente di comprare un veicolo nuovo difficilmente si perderà nella fretta.

Dal 23 gennaio, ore 10, le concessionarie potranno caricare le nuove prenotazioni per l’ecobonus sulla piattaforma dedicata. Le regole sono le stesse dello scorso anno:

  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 0-20 g/km di CO2, 5.000 euro con rottamazione o 3.000 euro senza (che salgono a 7.500 euro e 4.500 euro con Isee inferiore a 30.000 euro annui);
  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 21-60 g/km di CO2 , 4.000 euro con rottamazione o 2.000 euro senza (che salgono a 6.000 euro e 3.000 euro con Isee inferiore a 30.000 euro annui);
  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 61-135 g/km di CO2 , 2.000 euro con rottamazione.

I veicoli da rottamare devono essere della stessa categoria e massimo euro 4. Le fasce di emissioni inquinanti, invece, corrispondono alle tipologie ti automobili full electric, ibride plug-in e ibride full e alcuni modelli benzina euro 6.

Tutti i nuovi bonus 2024 contenuti nella Manovra del governo Meloni

I nuovi aiuti, secondo quanto filtrato dal ministero delle Imprese, dovrebbero essere ancora più convenienti. Il nuovo schema dovrebbe essere il seguente:

  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 0-20 g/km di CO2, tra i 9.000 e gli 11.000 euro con rottamazione o 6.000 euro senza (che salgono del 25% con Isee inferiore a 30.000 euro annui);
  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 21-60 g/km di CO2 , tra i 5.500 e gli 8.000 euro con rottamazione o 4.000 euro senza (che salgono del 25% con Isee inferiore a 30.000 euro annui);
  • per chi acquista un’auto con emissioni inquinanti nella categoria 61-135 g/km di CO2 , tra i 1.500 e gli 3.000 euro con rottamazione.

Su questi aiuti, però, ancora non ci sono certezze. Il governo dovrà rispettare i tempi annunciati e pubblicare i decreti nelle prossime settimane, a patto che il nuovo bonus arrivi davvero e nelle forme annunciate. Nel frattempo, è probabile che chi vuole comprare un’auto nuova aspetti. Certo, dal 23 gennaio il “vecchio” bonus sarà una certezza, il nuovo, invece, è ancora un’incognita.

Condividere.
© 2024 Mahalsa Italia. Tutti i diritti riservati.